Orrore in un appartamento: uccide la moglie con un fucile e si toglie la vita

Dramma in un appartamento di Prato, dove si sarebbe consumato un omicidio-suicidio: un 72enne avrebbe ucciso la moglie con un fucile e poi si sarebbe tolto la vita.

Carabinieri
Carabinieri (scorcom- Adobe Stock)

Omicidio-suicidio a Prato, dove stamane, una coppia di coniugi è stata trovata senza vita all’interno della loro abitazione. L’allarme è scattato quando i familiari hanno chiamato i soccorsi, perché preoccupati delle mancate risposte al telefono e al citofono da parte dei due coniugi, un uomo di 72 anni e la moglie di 76. Quando i vigili del fuoco sono entrati in casa li hanno ritrovati morti. Dai primi riscontri, secondo gli inquirenti, si sarebbe trattato di un omicidio-suicidio.

Prato, omicidio-suicidio in un appartamento: 72enne uccide la moglie e si toglie la vita

Vigili del Fuoco
Vigili del Fuoco (vincenzo evangelista – Adobe Stock)

Avrebbe sparato alla moglie con il fucile, poi si sarebbe tolto la vita con la stessa arma. Questo quanto avrebbe messo in atto un uomo di 72 anni all’interno del suo appartamento di Prato, dove viveva insieme alla moglie, di 76 anni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Malore improvviso a scuola: ragazza di 14 anni muore in ospedale

A lanciare l’allarme questa mattina, domenica 5 dicembre, riporta la redazione de La Nazione, alcuni parenti dei due anziani che, non riuscendo a rintracciali hanno chiamato i soccorsi. Presso l’abitazione, sita in via Fabio Filzi, sono intervenuti i vigili del fuoco, i quali, dopo aver forzato la porta, hanno fatto il tragico ritrovamento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ragazzo di 15 anni trovato morto nel letto dai genitori: disposta l’autopsia sulla salma

Sul posto sono, dunque, intervenuti i carabinieri della Compagnia del capoluogo di provincia toscano ed i colleghi della Scientifica. I militari hanno avviato le indagini per chiarire quanto accaduto e, stando ai primi accertamenti, scrive La Nazione, l’ipotesi più accreditata è quella di un omicidio-suicidio. L’uomo, secondo questa ricostruzione, avrebbe impugnato il suo fucile da caccia, detenuto regolarmente, ed avrebbe sparato alla moglie, mentre era seduta sul divano. Poi avrebbe rivolto l’arma contro sé stesso e si sarebbe tolto la vita.

Carabinieri
Carabinieri (Getty Images)

Ancora da chiarire la dinamica ed il movente della tragedia che ha sconvolto i vicini di casa e tutta la comunità di Prato.