Orrore in un appartamento: pensionato di 82 anni ucciso a coltellate

Nella serata di ieri a Milano, un pensionato di 82 anni è stato ucciso a coltellate nel suo appartamento: caccia al killer, datosi alla fuga dopo l’omicidio.

Carabinieri
Carabinieri (Federico – Adobe Stock)

Orrore in un appartamento di Milano, dove un uomo di 82 anni è stato ritrovato privo di vita nella serata di ieri. A fare il raccapricciante ritrovamento i carabinieri, chiamati dai vicini, preoccupati per i rumori provenienti dall’abitazione. Quando i militari dell’Arma sono arrivati sul posto hanno ritrovato un grosso buco nella porta d’ingresso ed il cadavere dell’82enne in una pozza di sangue, accanto due coltelli ed una motosega. Le forze dell’ordine hanno avviato le indagini per rintracciare il responsabile dell’omicidio che, si sospetta, possa essere l’ex convivente della vittima, un 35enne.

Milano, orrore in un appartamento: pensionato ucciso a coltellate, usata anche una motosega

Ambulanza
Ambulanza (Maksim Shebeko – Adobe Stock)

Un pensionato di 82 anni, Pierantonio Secondi, è stato assassinato nella serata di ieri, lunedì 6 dicembre, all’interno del suo appartamento, sito in via Giulio Romano 27 a Milano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Terribile schianto frontale sulla strada statale: coppia di coniugi perde la vita

Secondo quanto ricostruito sino ad ora dagli inquirenti, come riporta dalla redazione de Il Giorno, un uomo avrebbe bucato la porta d’ingresso dell’abitazione con una motosega, poi introdottosi in casa avrebbe aggredito e ucciso il pensionato colpendolo con due coltelli da cucina e forse anche con la motosega. Sentendo dei rumori sospetti, i vicini di casa dell’82enne hanno lanciato l’allarme pensando ad un furto. Quando, però, i carabinieri del capoluogo lombardo sono arrivati sul posto si sono ritrovati davanti alla drammatica scena: il corpo esanime dell’anziano riverso a terra in una pozza di sangue. Inutili i tentativi di soccorso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Dramma durante la gara di corsa: giovane runner si accascia al suolo e muore

Accanto al cadavere, riportano i colleghi de Il Giorno, i militari dell’Arma hanno ritrovato i due coltelli da cucina e la motosega. Nell’immediato è scattata la caccia all’uomo per individuare il responsabile del delitto. I sospetti si sono concentrati da subito su un uomo di 35 anni di nazionalità romena, ex convivente di Secondi. I carabinieri avrebbero trovato sul pianerottolo un trolley con una targhetta su cui erano indicati i dati del 35enne. Inoltre, pare che quest’ultimo, prima di darsi alla fuga abbia lasciato in portineria alcuni fogli su cui avrebbe descritto la fine della relazione con la vittima.

Carabinieri
(Stefan Wolny – AdobeStock)

L’82enne, da quanto emerso, come scrive Il Giorno, tempo fa aveva denunciato per stalking l’ex convivente che proprio ieri avrebbe dovuto ricevere la notifica del provvedimento di divieto di avvicinamento alla casa di Secondi.