Bucarest, la città più misteriosa d’Europa nasconde tesori nascosti

Bucarest è la capitale della Romania eppure non sono molti i turisti che la visitano, è un peccato perché nasconde tanta storia

Chiesa rumena
Chiesa rumena-foto pixabay

Raramente si consiglia Bucarest come città da visitare. Eppure nasconde grandi storie e costruzioni davvero magnifiche come l’edificio più pesante al mondo e anche la presunta tomba di Vlad l’impalatore che fu l’ispirazione per il personaggio di Dracula. Sono molti i tesori nascosti da scoprire a Bucarest.

I tesori da scoprire nella capitale della Romania

Corona regina Elisabetta romania
Corona regina Elisabetta romania-foto pixabay

Sono tante le attrazioni e le costruzioni storiche da scoprire a Bucarest. Prima di tutte c’è la magnifica chiesa Curtea Veche, molto caratteristica. Fu fondata nel 1559 e pare essere la chiesa più antica di tutta Bucarest. All’interno giace il principe Valacchia che ne fu l’ideatore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Viaggi di fine anno, le mete più gettonate per salutare il 2021

Troviamo poi la corte principesca di Curtea Veche, fu costruita come palazzo durante il regno di Vlad III. Veniva chiamato Vlad l’impalatore. Una sua statua a mezzo busto è collocata davanti al palazzo.

A Bucarest troviamo poi il Museo nazionale di storia rumena, il fulcro culturale della città. L’edificio è del periodo neoclassico e un tempo era il Palazzo dei Servizi Postali. Si tratta di uno dei musei più belli del paese. All’interno ci sono tesori inestimabili come l’Elmo in oro sbalzato di Cotofenesti risalente alla prima metà del IV secolo a.C. Poi si trova anche lo scettro d’argento a forma d’uomo che risale anch’esso al IV secolo.

Ci sono anche i gioielli della corona rumena tra cui la preziosa corona d’oro della Regina Elisabetta di Romania. Un’altro luogo da non perdere a Bucarest, è il palazzo del Parlamento. Un colosso magnifico che sembra uscito dal un libro delle favole. Fu costruito per volere del dittatore Nicolae Ceausescu che lo usò come residenza per la sua famiglia e come sede del suo governo.

Si tratta del palazzo più pesante al mondo e secondo edificio amministrativo più grande dopo il Pentagono. A Bucarest si trova poi un’altro museo interessante quello di Arte contemporanea. All’interno sono esposti dipinti dell’era comunista. Un’altro edificio architettonico magnifico è la cupola decorata, un Ateneo rumeno circolare che ricorda i templi greci.

Non si può non visitare poi la Piazza della Rivoluzione di Bucarest, dove all’interno si trova il monumento della rinascita costruito per commemorare la rivoluzione sanguinaria rumena del 1989. Posizionata proprio dove apparì per l’ultima volta Ceausescu prima di essere giustiziato con la moglie. Un’altro Museo interessante dell’arte si trova nell’ex palazzo reale di Bucarest.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Il viaggio in treno più incredibile di sempre, dura tantissimo

All’interno si trova anche la collezione reale. Bucarest come tante altre città ha il suo arco di trionfo ed è spettacolare. Esiste poi un Museo del villaggio nazionale che è all’aperto, dove si può vedere com’era la vita rurale in Romania un tempo. Un luogo incantato sono invece i Giardini Cismigiu, davvero meravigliosi. Un’altro spazio verde romantico è il Parco Carol.

Castello Peles
Castello Peles-foto pixabay

Il Tempio corale è un’altro edificio storico e imperdibile, costruito nel 1864 è una sinagoga funzionante oggi. La via principale della città è Calea Victoriei e il Centro storico è da non perdere. La libreria Carturesti Carusel poi è tra le più famose in Europa. Su una minuscola isola in un lago fuori Bucarest si trova il monastero di Vlad III, dove si presume abbia vissuto gli ultimi anni della sua vita.