Scontro tra guardie di sicurezza e banditi armati: 9 morti

Lo scontro è avvenuto nel Sistan-Belucistan, nel sud-est del Paese: il bilancio sale a 9 vittime, tra queste si contano 3 membri delle forze iraniane.

Scontro tra guardie di sicurezza e banditi armati: 9 morti
NATANZ, IRAN (Getty Images)

Violento scontro nella provincia del Sistan-Belucistan, nel sud-est dell’Iran, area da anni piegata agli abituali disordini tra bande di trafficanti di droga e militanti islamici sunniti. Stando a quanto si apprende dalla fonte ufficiale delle Guardie rivoluzionarie – organo militare con profonda fede ideologica della Repubblica Islamica dell’Iran, citata dai principali media internazionali – sale a nove il bilancio delle vittime coinvolte nello scontro tra Guardie di sicurezza iraniane e un gruppo armato di banditi.

NON PERDERTI ANCHE >>> “E’ solo un’influenza.”: No vax rifiuta le cure e muore a 48 anni

Sistan-Belucistan: una regione particolarmente travagliata

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da © Bahador Hadizadeh (@bahadorhadizadeh)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Padre scambia figlia per un ladro e la uccide

La notizia è stata confermata questo sabato, 1 gennaio, da Sepah News, il sito ufficiale dei Pasdaran. Secondo quanto riporta la fonte ufficiale “sei criminali armati sono stati uccisi e altri cinque feriti durante un intenso scontro” nella provincia del Sistan-Baluchistan, nel sud-est del Paese. Tra le vittime si contano anche “tre combattenti locali, morti martiri durante lo scontro, avvenuto nei pressi di un villaggio.”, nel centro della provincia, precisa il comunicato senza fornire ulteriori dettagli. Venerdì 31 dicembre, le Guardie avevano reso noto di aver ucciso altri tre banditi responsabili della morte di due dei loro membri lo scorso 25 dicembre, sempre nella stessa regione.

Tra le aree più travagliate dell’Iran c’è proprio la provincia di Sistan-Balochistan. Confinante con Pakistan e Afghanistan, Sistan-Balochistan è una regione tormentata, epicentro di attacchi o scontri tra forze di sicurezza e gruppi di banditi armati. La maggior parte dei soprusi e delle violenze sono legati al contrabbando e ultimamente sono sempre più frequenti gli scontri che coinvolgono tra separatisti della minoranza beluci e gruppi jihadisti attivi nella regione, che, secondo Teheran, vanterebbero del sostegno del Pakistan. Lo scorso 18 novembre, l’agenzia di stampa ufficiale Irna ha confermato la morte di tre membri delle forze di sicurezza, uccisi in scontri con ” criminali ” nel Sistan-Balochistan.

Scontro tra guardie di sicurezza e banditi armati: 9 morti
Iran (Getty Images)

Ancora, a luglio altri quattro membri delle Guardie rivoluzionarie hanno perso la vita in scontri con uomini armati.