Il PIL globale crescerà nel 2022, ma di quanto? Rivelata la sorprendente cifra

Secondo quanto riportato dal CEBR, Center of Economics and Business Research, il PIL globale crescerà nel 2022. Inoltre, il CEBR ha stilato una classifica dei paesi che contribuiranno maggiormente al suo aumento

Grafico economia Pil 2022
Grafico economia (Pixabay)

L’economia mondiale raggiungerà un picco mai visto entro il 2022 grazie alla crescita del Pil globale. A fornire la notizia è un report del CEBR, Center of Economics and Business Research, che afferma che il 2022 il PIL mondiale toccherà quota 100 trilioni di dollari, un’anticipazione di quasi due anni rispetto alla previsione calcolata l’anno scorso dallo stesso Centro.

Sempre il CEBR ha stilato una classifica dei paesi che peseranno maggiormente su questo rialzo del PIL nell’economia globale. Gli Stati Uniti rimangono i primi, sul podio troviamo anche la Cina e il Giappone, rispettivamente in seconda e terza posizione. Al quarto posto la Germania con a seguire il Regno Unito. L’Italia manterrà l’ottavo posto anche se il CEBR ha previsto un peggioramento del nostro Paese nei prossimi 15 anni.

Le cause dell’aumento del PIL globale nel 2022

Inflazione pil 2022
Inflazione (Pixabay)

Il PIL globale, secondo le previsioni del CEBR, toccherà i 100 trilioni di dollari. Rispetto al 2020, l’economia mondiale avrà un aumento del 7% entro il 2022. Ma quest’aumento non è soltanto riconducibile ad un incremento dell’economia reale, anche l’inflazione gioca un ruolo fondamentale. Infatti, nella componente del 7% di crescita del Pil globale almeno il 5% riguarda l’inflazione e quindi l’aumento dei prezzi.

POTREBBE INTERESSARTI –> La benzina continua ad aumentare: è ora di ricorrere ai ripari, i dettagli

Il 2021 è stato l’anno della carenza dell’offerta per via delle chiusure generalizzate per affrontare il Covid. Nel frattempo sono aumentati i costi di trasporto per l’aumento dei carburanti, e le componenti energetiche per far sì che il sistema funzioni, sommati all’immensa iniezione di moneta per affrontare la pandemia: crisi geopolitiche, stop delle attività e blocco dell’offerta tranne che dei beni essenziali, aumenti dei costi di nolo marittimo, aumento della quantità di moneta; la frittata sembra fatta.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE –> Inps: pessima sorpresa per molte persone dal 1° gennaio 2022

Quindi il PIL globale crescerà di molto nel 2022, ma una parte consistente sarà per via dell’aumento dell’inflazione: crescono i prezzi dei prodotti finiti e dei servizi finiti e quindi cresce l’economia. Secondo il CERB, questo rimbalzo sostenuto dalla spinta inflattiva dovrà essere calmierato da interventi della politica, per far sì che l’innalzamento dei prezzi non metta a repentaglio le nostre economie che finalmente stanno affrontando la ripresa e che sono già state vessate dalla pandemia.