“Pomeriggio 5”, Simona Branchetti sgancia la bomba su Calissano: “C’è un grande indagato”

“Pomeriggio 5”, Simona Branchetti sgancia la bomba sulla morte di Paolo Calissano: “C’è un grande indagato”. Gli aggiornamenti lasciano senza fiato

pomeriggio 5 simona branchetti
Simona Branchetti (Instagram)

Nel corso di quest’ultima settimana, a “Pomeriggio 5 News” non si è parlato d’altro che della morte di Paolo Calissano. L’attore, interprete di celebri fiction come “La dottoressa Giò” e “Per amore”, sarebbe morto a causa di un’overdose di psicofarmaci, ma le circostanze del suo decesso rimangono ancora tutte da chiarire. Moltissimi, a questo proposito, gli interrogativi che le principali trasmissioni si stanno ponendo.

La conduttrice di “Pomeriggio 5 News”, nell’apertura del blocco dedicato all’attore scomparso, ha sganciato quella che, agli occhi del pubblico, è parsa come una vera e propria bomba. “C’è un grande indagato in tutta questa vicenda“, ha esordito Simona Branchetti, prima di discutere con gli ospiti degli sviluppi di questo caso di cronaca. Quello che è emerso in studio è davvero sconvolgente.

“Pomeriggio 5”, Simona Branchetti sgancia la bomba su Calissano: “C’è un grande indagato”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SimonaBranchetti (@simona.branchetti)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Il Segreto, vi ricordate di Pepa? Oggi l’attrice Megan Montaner è un’altra persona. Il cambiamento impressionante

In apertura del blocco odierno dedicato a Paolo Calissano, Simona Branchetti ha voluto sottoporre agli opinionisti una questione che ha fatto molto discutere. “C’è un grande indagato: il mondo dello spettacolo, reo di aver lasciato solo Paolo Calissano“: queste le parole con cui la conduttrice ha dato inizio al talk di oggi, che come sempre ha visto coinvolti i suoi analisti.

La sensazione generale è che l’attore – il quale, stando alle parole della fidanzata Fabiola, non si sarebbe suicidato – versasse in uno stato di profonda solitudine, dovuta non tanto all’emarginazione a cui era stato sottoposto, quanto ad irrisolti problemi personali. “Si è soli non perché si è dimenticati, ma perché si è soli dentro“: questa l’opinione della maggior parte degli opinionisti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> “Meglio della mamma”, Aurora Ramazzotti in bikini convince tutti. Neanche Michelle può competere.. – FOTO

Roberto Alessi, direttore di Novella 2000, si è mostrato particolarmente in collera con Calissano. Secondo il giornalista, l’attore era nato in condizioni più che agiate ed era circondato dall’affetto dei suoi famigliari, che non lo avrebbero mai lasciato solo. La sua morte, a detta di Alessi, appare un fatto inspiegabile e sicuramente non attribuibile al dimenticatoio in cui Calissano era finito.

La mia rabbia è che ha avuto tutto dalla vita” – è sbottato il direttore di Novella 2000, per poi aggiungere – “Aveva attorno Fabiola, una persona perbene che sicuramente non lo ha mai lasciato solo“. Alessi, in aggiunta, ha anche ammesso di aver cercato di rilanciare l’immagine di Calissano, dedicandogli ben quattro servizi solo negli ultimi anni. Una gentilezza che l’attore, a detta del giornalista, non avrebbe ripagato con la stessa moneta: “Aveva il mio numero, avrebbe potuto chiamarmi in qualsiasi momento ma non l’ha mai fatto“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Federica Pellegrini e la FOTO che fa discutere. Il motivo per cui l’ha fatto è clamoroso

pomeriggio 5 simona branchetti
Simona Branchetti (Instagram)

La questione, come la conduttrice non ha mancato di constatare, è ancora controversa. Nei prossimi giorni, alla luce dei risultati degli esami, la verità su questa morte verrà sicuramente a galla. Non resta che attendere ulteriori sviluppi.