Cade nella piscina di un albergo: bambino di soli tre anni perde la vita

Un bambino di soli tre anni è morto sabato sera in ospedale dopo essere scivolato accidentalmente nella piscina di un albergo di Naz Sciaves (Bolzano) dove alloggiava con i parenti.

Piscina
(Stefan Kuhn – Pixabay)

Tragedia sabato scorso a Naz Sciaves, in provincia di Bolzano. Un bambino di soli tre anni, che si trovava insieme alla sua famiglia in un albergo della località turistica, è scivolato nella piscina per gli adulti della struttura. I familiari, dopo aver ritrovato il piccolo, hanno subito lanciato l’allarme e sul posto sono arrivati i sanitari che hanno trasportato il bimbo in ospedale. Purtroppo, però, per lui non c’è stato nulla da fare: il suo cuore ha smesso di battere dopo il ricovero.

Bolzano, scivola nella piscina di un albergo: bambino di soli tre anni perde la vita

Eliambulanza
(karapiru – Adobe Stock)

Aveva solo tre anni il bambino deceduto sabato scorso, 8 gennaio, all’ospedale di Innsbruck, in Austria. Il bimbo, stando a quanto riporta l’agenzia La Presse, era in vacanza, insieme ai genitori e ai due fratellini, in un albergo di Naz Sciaves, piccolo comune in provincia di Bolzano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lutto nel mondo del giornalismo: morta Silvia Tortora, figlia di Enzo

Approfittando di un momento di distrazione dei genitori, il piccolo si sarebbe allontanato dalla piscina dedicata ai bambini spostandosi in quella per gli adulti. Qui, come emerso dai filmati ripresi dalle telecamere di sorveglianza visionati dai carabinieri, sarebbe scivolato accidentalmente dalla scaletta nella piscina. Poco dopo è stato ritrovato dal nonno che ha subito chiamato i soccorsi ed ha provato a rianimarlo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Furgone si schianta contro un muretto: imprenditore perde la vita

Presso la struttura ricettiva sono intervenuti gli operatori sanitari del 118 che hanno proseguito le manovre di rianimazione e hanno trasportato d’urgenza il bambino presso l’ospedale di Bressanone. Qui i medici, considerata la gravità della situazione, hanno disposto il trasferimento in eliambulanza all’ospedale di Innsbruck. Purtroppo a nulla sono serviti gli sforzi del personale medico: il cuore del piccolo si è fermato alcune ore dopo il ricovero nel nosocomio austriaco.

Carabinieri
(Equatore – Adobe Stock)

Sul caso sono in corso le indagini dei carabinieri che, anche attraverso le telecamere di sorveglianza e le testimonianze dei presenti, stanno cercando di ricostruire nel dettaglio i fatti