Usa, donna trovata morta: sarebbe la quinta vittima del killer del carrello della spesa

Nei giorni scorsi a Washington (Usa), una donna è stata trovata morta in un bosco: si ipotizza possa essere la quinta vittima del killer del carrello della spesa.

Carrello
(sunnivalode97 – Pixabay)

Il cadavere in avanzato stato di decomposizione di una donna è stato ritrovato all’interno di un carrello della spesa a Washington. Gli inquirenti stanno indagando sul caso e ipotizzano possa trattarsi della quinta vittima di un uomo di 35 anni, ribattezzato come “the Shopping Cart Killer”, il killer del carrello della spesa. Il 35enne, già accusato dell’omicidio di due donne si trova recluso in carcere dallo scorso novembre. La polizia sarebbe risalita anche al modus operandi del killer che avrebbe adescato le sue vittime online e, dopo averle assassinate, le avrebbe trasportate via con un carrello della spesa.

Usa, donna trovata morta in un bosco: sarebbe la quinta vittima del killer del carrello della spesa

Scena del crimine
(prathaan – Adobe Stock)

Il numero delle vittime di quello che è stato ribattezzato come “the Shopping Cart Killer”, il killer del carrello della spesa, sembra essere salito. Venerdì è stato ritrovato a Washington (Usa) il cadavere di una donna.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Strage in un lago, quattro imbarcazioni travolte da una frana: morti, dispersi e feriti

Il corpo in avanzato stato di decomposizione, stando a quanto riporta la redazione della Cnn, giaceva all’interno di un carrello della spesa in un’area boschiva della capitale. Il ritrovamento è stato collegato ad Anthony Robinson, un 35enne afroamericano, detenuto in carcere dalla fine dello scorso novembre e accusato di duplice omicidio e occultamento di cadavere. Le vittime due donne di 54 e 39 anni, i cui corpi sono stati trovati a breve distanza l’uno dall’altro il 23 novembre scorso. Secondo gli investigatori, anche altre due donne di 29 e 48 anni, trovate senza vita vicino un carrello della spesa il 15 dicembre sarebbero collegate al killer, così come l’ultimo tragico ritrovamento di venerdì.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> New York, rogo in un palazzo: 19 morti, 9 sono bambini

La polizia, scrive la Cnn, avrebbe ricostruito le modalità utilizzate dal killer: l’uomo avrebbe adescato le proprie vittime sul web, utilizzando siti di incontri, tra cui quello canadese Plenty of Fish. Successivamente avrebbe dato loro appuntamento in alcuni motel, dove le avrebbe prima stordite e poi assassinate. Per liberarsi dei cadaveri avrebbe utilizzato dei carrelli della spesa con cui trasportava i corpi in aree boschive, dove li abbandonava. L’ultimo contatto della donna trovata morta venerdì, secondo le indagini, sarebbe stato proprio con il 35enne attraverso un sito di incontri.

Scena del crimine
(prathaan – Adobe Stock)

Gli inquirenti, riferisce la Cnn, ipotizzano che possano esserci altre vittime non ancora ritrovate. Per questa ragione, la polizia ha esortato chiunque possa avere informazioni in merito a farsi avanti.