Bonus lavoro 2022, occasione imperdibile per milioni di aziende

Bonus lavoro 2022, un occasione importante ed imperdibile per milioni di aziende italiane. L’Italia riparte nel modo giusto con al nuova Legge di Bilancio. 

Lavoro - Pixabay
Lavoro – Pixabay

L’approvazione della nuova Legge di Bilancio 2022 sono stati confermati gli sgravi fiscali e nuovi bonus sono destinati alle aziende al fine di incentivare le assunzioni. Le agevolazioni riguardano specifici settori dove, dopo il covid, i numeri degli occupati sono disastrosi.

Con la Legge di Bilancio sono state apportate delle vere e proprie riforme strutturali, per la gioia di molti è stato riconfermato il bonus assunzioni under 36. Tutte le aziende che assumono in maniera stabile con contratto a tempo indeterminato giovani under 36 vi è un azzeramento dello sgravio fiscale del 100% e dei contributi al lavoratore per 3 anni, entro. però, un limite massimo di 6 mila euro l’anno.

Le Piccole e Medie Imprese potranno usufruire di questa possibilità per incrementare l’organico e l’attività produttiva.

Un occupazione sempre più femminile e dedita alla maternità

Lavoro - Pixabay
Lavoro – Pixabay

Purtroppo il ruolo della donna nel mondo del lavoro (per non parlare della società) è sempre stato marginale e continua, nel 2022, ad esserlo. Chi sceglie di lavorare e crescere professionalmente, spesso, viene sviata dalla vita familiare di donna, moglie e madre. Oggi per fortuna le cose stanno cambiando.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Spaventoso incidente stradale, distrutta una famiglia: morte madre e figlia, grave il padre

Ai Centri per l’impiego sono state conferite delle specifiche risorse volte all’occupazione delle donne comprese tra i 16 e i 29 anni, inoccupate e non studentesse. Il Fondo per il sostegno della parità salariale di genere è stato ulteriormente sovvenzionato con 50 milioni di euro, al fine di rendere più agevole l’inserimento delle donne nel mercato del lavoro.

Questo Fondo servirà a finanziare i cosiddetti meccanismi premiali anche per le aziende con meno di 50 operai/impiegati etc. In questo contesto rientra anche l’indennità di maternità, di fatto il Governo a sostegno delle lavoratici impiegate o autonome ha predisposto un sostegno a partire dai 3 mesi dopo il parto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Auto esce di strada e si schianta contro un albero: muore giovane padre di soli 20 anni

Sempre a sostegno del gentil sesso troviamo il Bonus donna, a tutela delle ragazze giovani. Le aziende godranno di un esonero fiscale e contributivo del 100% purché queste assumano in maniera indeterminata nel biennio 2021-2022 donne.

Lavoro - Pixabay
Lavoro – Pixabay

L’Italia con il Governo Draghi sta cercando di ripartire dopo due anni decisamente difficili. Il lavoro è un punto fondamentale della rinascita.