Bambina di soli tre anni precipita dal quarto piano e muore

Una bambina di soli tre anni è morta questa mattina in ospedale a Torino, dove si trovava ricoverata da ieri sera dopo essere precipitata dal quarto piano di un palazzo.

Ambulanza
(Parilov – Adobe Stock)

Tragedia a Torino, dove ieri sera una bambina di tre anni è precipitata dal quarto piano di un palazzo. Subito soccorsa la piccola è stata trasportata d’urgenza in ospedale, dove è deceduta questa mattina per via delle gravissime ferite riportate nella caduta. I medici hanno provato disperatamente a salvarle la vita, ma ogni tentativo si è rivelato inutile. Su quanto accaduto indaga la polizia che ora sta cercando di ricostruire la dinamica della tragedia.

Torino, precipita dal balcone di casa al quarto piano: bambina di tre anni muore in ospedale

Ospedale
(Richard Revel – Pixabay)

Non ce l’ha fatta la bambina di tre anni che si trovava ricoverata all’ospedale Regina Margherita di Torino dopo essere caduta dal balcone di casa nella serata di ieri, giovedì 12 gennaio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Travolto da un’auto mentre attraversa sulle strisce pedonali: morto un 74enne

Il drammatico episodio è avvenuto in un palazzo di via Milano. La piccola, stando ad una prima ricostruzione, riporta la redazione di Leggo, sarebbe andata in balcone e, sporgendosi, sarebbe precipitata nel vuoto dal quarto piano. Un volo di diversi metri che non le ha lasciato scampo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Uomo trovato morto all’interno di una fabbrica dismessa: indagano i carabinieri

La bambina è stata soccorsa e trasportata presso il nosocomio del capoluogo piemontese, dove è arrivata in condizioni disperate. Qui i medici hanno provato a salvarle la vita sottoponendola ad un delicato intervento chirurgico, ma ogni sforzo, purtroppo, è stato vano. Il cuore della bimba ha smesso di battere questa mattina: troppo gravi le lesioni al cranio e al torace riportate.

Polizia
(Claudio Caridi – Adobe Stock)

Presso l’abitazione sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato di Torino che ora si stanno occupando delle indagini, coordinate dal pubblico ministero Valentina Sellaroli. Gli inquirenti, scrivono i colleghi di Leggo, hanno ascoltato la madre della vittima, il compagno di quest’ultima ed un vicino di casa per determinare quanto accaduto con esattezza.