Accoltella l’infermiere per vendetta, ma sbaglia persona: fermato

L’indagato, 50 anni, avrebbe pianificato per anni la vendetta. Dieci anni dopo, aggredisce l’infermiere, ma accoltella la persona sbagliata.

Accoltella l'infermiere per vendetta, ma sbaglia persona: fermato
Polizia (Getty Images)

Tanto agghiacciante quanto bizzarra la notizia proveniente da Barletta, dove un 50enne ha accoltellato un agricoltore incensurato di 54 anni. Stando a quanto riporta Tgcom 24, l’aggressore covava da anni una vendetta pianificata nei confronti di un infermiere dell’ospedale di Trani, a sua detta responsabile di un errore sanitario. L’operatore ritenuto colpevole dall’attuale indagato avrebbe effettuato all’epoca un’iniezione alla moglie durante un “esperimento scientifico segreto” relativo all’amniocentesi; una manovra medica azzardata all’origine del ritardo mentale del figlio.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Catanzaro, strangola la moglie e lo racconta al datore di lavoro: arrestato un uomo

L’indagato è in stato di fermo con l’accusa di omicidio colposo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gabriella Lemma (@gabriellalemma)

NON PERDERTI >>> Uomo arrestato per l’omicidio della suocera: la ricostruzione dell’accaduto

Acciecato dal dolore, il 50enne ha pianificato la vendetta e, ben dieci anni dopo, ha deciso di assalire e accoltellare l’infermiere a Canosa di Puglia, Barletta, dove da Andria si era trasferito con la famiglia. Un programma vendicativo, pensato a lungo e nel minimo dettaglio; un gesto oltre che assurdo e brutale, anche fallimentare: l’indagato ha sbagliato persona e ha accoltellato un uomo incensurato estraneo ai fatti. Secondo i primi elementi riportati dai principali media italiani, il 50enne avrebbe sferzato una coltellata al petto di un agricoltore di 54 anni mentre stava riparando un trattore in un garage.

Nonostante la grave lesione, la vittima è riuscita a raggiungere il presidio medico locale, dove ha ricevuto le prime cure sanitarie prima del trasferimento d’urgenza in ospedale. Il paziente si trova tuttora in prognosi riservata. Aperta l’inchiesta, gli agenti del commissariato di Canosa, coadiuvati dalla Squadra mobile di Andria e dai membri del coordinamento della Procura di Trani, hanno avviato le indagini per rintracciare il responsabile dell’aggressione. Identificato, il 50enne, già noto alle forze dell’ordine per vecchi precedenti penali, ha confessato movente e dinamiche dell’aggressione, insieme al luogo dove aveva nascosto l’arma bianca.

Accoltella l'infermiere per vendetta, ma sbaglia persona: fermato
Polizia (Getty Images)

L’indagato, 50enne di Canosa, è attualmente detenuto in carcere a Trani, dove si trova in stato di fermo con l’accusa di tentato omicidio.