Incidente sul lavoro, muore titolare di un impianto di risalita

Un drammatico incidente sul lavoro, avvenuto questa mattina, è costato la vita al responsabile degli impianti di risalita di Lorica (Cosenza) Alessandro Marcelli. Inutili i soccorsi.

Ambulanza
(ADMC – Pixabay)

Incidente mortale sul lavoro stamane a Casali del Manco, in provincia di Cosenza. Il responsabile degli impianti di risalita di Lorica, un 60enne, è deceduto durante un controllo della cabinovia. L’uomo sarebbe stato colpito da una cabina e successivamente è caduto a terra battendo la testa. Inutili i tentativi di soccorso da parte dello staff medico, giunto sul luogo dell’incidente insieme ai carabinieri che ora si stanno occupando degli accertamenti.

Cosenza, incidente sul lavoro agli impianti di risalita di Lorica: morto il responsabile Alessandro Marcelli

Vigili del Fuoco
(ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

Questa mattina, domenica 23 gennaio, ha perso la vita Alessandro Marcelli, responsabile degli impianti di risalita di Lorica, sito nel territorio di Casali del Manco, comune in provincia di Cosenza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Pescatore disperso, si concludono tragicamente le ricerche: ritrovato il corpo

Il 60enne sarebbe rimasto vittima di un drammatico incidente sul lavoro. Stando alle prime informazioni, riportate da alcune testate locali e dai colleghi della redazione de Il Fatto Quotidiano, l’ingegnere stava effettuando dei controlli di routine alla cabinovia prima dell’apertura degli impianti. Per cause ancora da accertare, Marcelli sarebbe stato colpito da una cabina e, finendo a terra, avrebbe battuto violentemente la testa al suolo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> La lite con i genitori, poi il dramma: ragazzo di 22 anni trovato impiccato

Lanciato l’allarme, presso l’impianto sono arrivati i vigili del fuoco e l’equipe medica del 118. Purtroppo a nulla sono valsi i tentativi di rianimazione da parte dello staff sanitario che ha dichiarato il decesso del 60enne. I pompieri, riferiscono sempre i colleghi de Il Fatto Quotidiano, hanno provveduto a liberare degli operai che erano rimasti sospesi su una cabina dell’impianto di risalita, bloccato immediatamente dopo quanto accaduto.

Carabinieri
(Fortgens Photography – Adobe Stock)

Oltre alle squadre di soccorso, sono intervenuti anche i carabinieri che hanno avviato le indagini e gli accertamenti utili a ricostruire l’esatta dinamica della tragedia. Per permettere i rilievi dei militari dell’Arma, l’impianto è stato chiuso e le attività di risalita, conseguentemente, sospese.