Incidente mortale in un cantiere: vittima un operaio di 43 anni

Un operaio di 43 anni è morto nel pomeriggio di ieri in un incidente sul lavoro verificatosi in un cantiere a Torino. Sul posto i soccorsi e le forze dell’ordine.

Operaio
(PIRO4D – Pixabay)

Ennesima tragedia sul lavoro. Un operaio di 43 anni ha perso la vita nel pomeriggio di ieri, mentre impegnato in alcune operazioni di manutenzione all’interno di un cantiere allestito in una scuola di Torino. Secondo le prime ricostruzioni, 43enne sarebbe rimasto schiacciato tra il cestello e il solaio. A nulla è valso il tempestivo intervento dei soccorsi che, dopo vari tentativi di rianimazione, hanno dichiarato il decesso dell’operaio.

Torino, schiacciato tra il cestello ed un solaio: operaio di 43 anni muore in cantiere

Ambulanza
(Parilov – Adobe Stock)

Un incidente all’interno di un cantiere è costato la vita ad un operaio, un 43enne brasiliano residente a Milano. È accaduto a Torino nel pomeriggio di ieri, mercoledì 26 gennaio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Colto da un improvviso malore in bici: uomo si accascia in strada e muore

La vittima, dipendente da sole tre settimane di una ditta milanese, stando a quanto riporta Il Corriere della Sera, stava lavorando presso il cantiere allestito nell’istituto scolastico Maria Consolatrice, in via Caprera. Durante le operazioni di manutenzione al tetto, il 43enne sarebbe rimasto schiacciato tra il cestello, che stava manovrando, ed un solaio.

Immediato l’arrivo dei soccorsi del 118 e dei vigili del fuoco sul posto. I sanitari hanno provato disperatamente a rianimare l’uomo, ma ogni sforzo è risultato vano e alla fine si sono dovuti arrendere costatandone il decesso. Troppo gravi le lesioni riportate nell’incidente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Incidente sul lavoro in un’azienda: morto operaio di 51 anni

Intervenuti anche i carabinieri e gli ispettori dello Spresal (Servizio prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro) dell’Asl che hanno condotto gli accertamenti per ricostruire nei dettagli la dinamica dei fatti. Sull’incidente, scrive Il Corriere della Sera, la Procura ha aperto un’inchiesta.

Carabinieri
(Andriy Blokhin – Adobe Stock)

Si aggrava, dunque, il bilancio delle morti bianche nel nostro Paese: l’ultima si era registrata martedì in località Nave ad Arezzo, dove un operaio di 51 anni è deceduto in un impianto di produzione di calcestruzzo dopo essere rimasto incastrato in una tramoggia.

ELEZIONE PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, IL SONDAGGIO DI YESLIFE