Macabra scoperta in un deposito di rifiuti: cadavere di un bambino trovato in una valigia

Macabra scoperta a Parigi, all’interno di una valigia è stato rinvenuto il cadavere di un bambino di 10 anni: ricercata la madre, sospettata numero uno dell’omicidio.

Polizia
(Stephan Wusowski – Pixabay)

Raccapricciante scoperta quella effettuata a Parigi dalla polizia. All’interno di una valigia, abbandonata in un deposito dei rifiuti, è stato rinvenuto il corpo di un bambino di soli 10 anni. Il piccolo pare fosse scomparso da una cittadina sita tra la Senna e la Marna, Ferrières-en-Brie. Gli inquirenti, adesso, sarebbero sulle tracce della madre 33enne, sospettata numero uno del delitto. La donna al momento risulta irrintracciabile.

Parigi, cadavere di un bambino di 10 anni rivenuto in una valigia: ricercata la madre

Scena del crimine
(Getty Images)

La polizia di Parigi stava effettuando delle operazioni di perlustrazione con l’unità cinofila, quando uno dei cani sarebbe stato attirato da una valigia abbandonata nei pressi di un deposito per i rifiuti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Follia alle poste: entrano col cadavere infagottato per ritirare la pensione

Aperto il bagaglio, riportano i colleghi della redazione di Today, gli agenti si sono ritrovati davanti una scena straziante. All’interno il corpo senza vita di un bambino di 10 anni che risultava scomparso da Ferrières-en-Brie, un piccolo comune tra la Senna e la Marna.

Gli inquirenti hanno immediatamente attivato le operazioni di ricerca della madre di 33 anni, anch’ella da giorni svanita nel nulla, senza alcun esito. A denunciare la scomparsa il padre del bimbo nonché marito della donna, dalla quale – però- si stava separando.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Naufragio al largo della Florida, 39 dispersi: si sospetta il traffico di esseri umani

Attualmente in cima alla lista dei sospettati per l’omicidio ci sarebbe proprio la 33enne. Secondo i risultati di una prima ispezione cadaverica il bimbo sarebbe stato ucciso a coltellate. Gli inquirenti, riporta Today, ipotizzano che la vittima sia stata assassinata in casa. A sostegno di tale ipotesi alcune tracce ematiche rinvenute in prossimità della sua stanza.

Polizia Francia
(Getty Images)

A lanciare l’allarme, come anticipato, il padre del piccolo preoccupato di non vedere più i suoi familiari in casa. Infatti, nonostante la separazione, i tre vivevano ancora tutti insieme nello stesso appartamento. La Procuratrice incaricata del caso avrebbe attivato la macchina delle ricerche, conclusesi, purtroppo, nel più tragico dei modi.

ELEZIONE PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, IL SONDAGGIO DI YESLIFE