Sanremo 2022, “O forse sei tu”: il significato della canzone di Elisa

Sanremo 2022, Elisa si prepara a calcare nuovamente il palco dell’Ariston: il significato della sua canzone “O forse sei tu”

A distanza di 21 anni dalla prima ed unica volta, Elisa si prepara a tornare sul palcoscenico che le ha consentito di affermarsi a livello nazionale ed internazionale. Con il singolo “Luce (tramonti a nord est)“, la Toffoli riuscì infatti ad aggiudicarsi la vittoria nelle Nuove Proposte, dando inizio a quella che si sarebbe poi rivelata una brillante e florida carriera.

elisa significato canzone sanremo
Elisa Toffoli (Getty Images)

Quest’anno, la cantante triestina ha deciso di concorrere nella 72esima edizione del Festival di Sanremo con un brano che parla d’amore. Un amore che è al tempo stesso un inno alla vita e che non tradisce, di fatto, il percorso artistico che la Toffoli ha portato avanti da vent’anni a questa parte. Scopriamo insieme il testo e il significato della canzone sanremese, intitolata “O forse sei tu“.

Sanremo 2022, “O forse sei tu”: il significato della canzone di Elisa

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Elisa (@elisatoffoli)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Sanremo 2022, “Abbi cura di te”: il significato della canzone di Highsnob e Hu

Un brano che vuole essere un inno alla vita e, al contempo, una celebrazione dell’amore che arricchisce qualunque percorso esistenziale. “Sarò… quella scusa per farti un po’ ridere“, canta Elisa nel singolo “O forse sei tu“, che verrà presentato ufficialmente nel corso della 72esima edizione del Festival di Sanremo.

La canzone, scritta a quattro mani dalla Toffoli e dal cantautore Davide Petrella, segna il ritorno dell’artista sul palco dell’Ariston, a distanza di 21 anni dall’ultima volta. Nel 2001, infatti, Elisa trionfò nella sezione delle Nuove Proposte, dando il via alla propria brillante carriera. “O forse sei tu“, di cui è riportato di seguito il testo, non potrà che confermare la straordinarietà della voce e del talento della cantante triestina.

TESTO

Sarà che il tempo poi alla fine proprio non ci sfiora
O forse è solamente il cielo
Quando si colora un po’ di più
O forse sei tu
O forse sei tu
Ti capirei se non dicessi neanche una parola
Mi basterebbe un solo sguardo
Per immaginare il mare blu
E niente di più
E niente di più
E chiedimi tu come stai
Se ancora io non l’ho capito
E se domani partirai
Portami sempre con te
Sarò
Tra le luci di mille città
Tra la solita pubblicità
Quella scusa per farti un po’ ridere

E io sarò
Quell’istante che ti porterà
Una piccola felicità
Quella stupida voglia di vivere
Sempre
Sempre
Sarà che tra tutto il casino sembra primavera
Sarà che la vertigine non mi fa più paura
E guardo giù
O forse sei tu
O forse sei tu
E chiedimi tu come stai
Se ancora io non l’ho capito
E se domani partirai
Portami sempre con te

Sarò
Tra le luci di mille città
Tra la solita pubblicità
Una scusa per farti sorridere
Sì che sarò
Quell’istante che ti porterà
Una piccola felicità
Quella stupida voglia di vivere
Sempre
Mille volte
Ti ho cercato
Ti ho pensato
Un po’ più forte
Nella notte
Ancora
Mille volte
Quella musica risuona in ogni parte
Nella notte
Forse sei tu
Tra le luci di mille città
Tra la solita pubblicità
Quella scusa per farmi un po’ ridere
Forse sei tu
Quell’istante che mi porterà
Una piccola felicità
Quella stupida voglia di vivere
Sempre
Sempre
Sempre
Quella stupida voglia di vivere

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Sanremo 2022, “Ciao ciao”: il significato della canzone di La Rappresentante di Lista

Elisa, che si misurerà con molti talentuosi artisti della sua generazione, non mancherà di emozionare i suoi numerosi fan. Tornare sul palco che l’ha resa celebre, senza dubbio, sarà l’occasione per ripercorrere la strabiliante carriera della cantautrice di Trieste.