Malore sul divano, muore imprenditore 59enne: a fare la tragica scoperta la figlia

Un imprenditore di 59 anni è deceduto a causa di un malore nella sua casa di montagna di Piancavallo, frazione di Aviano (Pordenone). Inutili i soccorsi.

Un malore mentre era coricato sul divano della sua casa di montagna. Questo il triste destino di un imprenditore di 59 anni, deceduto ieri mattina a Piancavallo, frazione di Aviano (Pordenone).

Ambulanza
(ChiccoDodiFC- Adobe Stock)

A ritrovarlo esanime la figlia che ha immediatamente chiamato il numero unico per le emergenze. Purtroppo all’arrivo dell’ambulanza, per l’imprenditore era ormai troppo tardi. I soccorsi hanno potuto solo appurarne la morte, sopraggiunta per un improvviso malore.

Pordenone, imprenditore 59enne muore stroncato da un malore nella sua casa di montagna

Ambulanza
(nikhg – Adobe Stock)

Dramma nella mattinata di ieri, domenica 30 gennaio, a Piancavallo, piccola frazione di Aviano, comune in provincia di Pordenone. Mauro Frandoli, imprenditore 59enne di Vacile di Spilimbergo, è morto mentre si trovava nella sua casa di montagna colpito da un improvviso malore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Scontro frontale tra due auto: morta una ragazza, quattro feriti

Frandoli, titolare dell’azienda omonima che si occupa della produzione di bastoni e accessori per tende, scrive Il Gazzettino, aveva raggiunto la casa di Piancavallo per festeggiare nel weekend la promozione a maestro di sci del figlio. Dopo aver trascorso la serata di sabato insieme ai figli e gli amici, il 59enne era rientrato in casa. Al mattino successivo, dopo essersi svegliato e fatto colazione, si sarebbe coricato sul divano. Qui lo ha ritrovato la figlia esanime.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Raggiunto da un colpo di fucile: uomo muore durante battuta di caccia

Lanciato l’allarme, presso l’appartamento sono arrivati gli operatori sanitari del 118 a bordo di un’ambulanza. A nulla sono valsi i tentativi di rianimazione dei soccorsi che alla fine si sono arresi dichiarando il decesso dell’uomo, sopraggiunto per un improvviso arresto cardiaco.

La tragica notizia ha sconvolto l’intera comunità di Vacile di Spilimbergo, dove Frandoli era molto conosciuto per la sua attività lavorativa. Tanti i messaggi per la famiglia dell’imprenditore che lascia la moglie ed i tre figli. Tra questi quello della Fisi (Federazione Italiana Sport Invernali) del Friuli, di cui il 59enne era componente della commissione sci alpino.