Ucraina, Zelensky avverte la Polonia: “Dovete avere paura”. La guerra nucleare è un bluff

Il presidente ucraino attraverso un’intervista ha rilasciato delle dichiarazioni scottanti, gettando benzina sul fuoco in un momento critico. Le sue parole.

In Ucraina la guerra prosegue, in giornata il presidente Volodomyr Zelensky aveva rilasciato già delle importanti dichiarazioni attraverso un videomessaggio dal suo bunker, rivolgendosi al Presidente degli Usa, Biden e ringraziandolo per l’embargo a petrolio e gas riferendo che questo gesto è stato un potente segnale per il mondo intero.

Volodymyr Zelenskyj bunker
Volodymyr Zelenskyj (ansa foto)

In occasione di questo messaggio, Zelensky non ha potuto che rimarcare la situazione difficile nella quale il suo paese è coinvolto, esaltando l’orgoglio ucraino che combatte ogni giorno da quasi due settimane una guerra ingiusta.

Ha voluto, inoltre, ricordare i 50 bambini deceduti nel corso del conflitto, ai quali se ne sono aggiunti altri due in una sola ora. Proprio oggi è stato colpito da un raid russo l’ospedale pediatrico di Mariupol, con una vera e propria strage di neonati e partorienti: un’altra pagina difficile di questa guerra che gli ucraini sono costretti ad affrontare.

Le dichiarazioni di Zelensky

Volodymyr Zelenskyj bunker
Volodymyr Zelenskyj (ANSA FOTO)

Volodomyr Zelensky in un’intervista a ‘Die Zeit’ si è espresso riguardo un’eventuale guerra nucleare da parte della Russia di Vladimir Putin.

L’ha fatto senza remore, chiarendo il suo pensiero davanti a tutti: «Credo che la minaccia della guerra nucleare sia un bluff».

E poi ha aggiunto: «Una cosa è essere un assassino, altra cosa è essere un suicida. Si minaccia con le armi nucleari solo quando il resto non funziona».

Le sue convinzioni riguardano anche la situazione della vicina Polonia: «Sono sicuro che anche la Polonia è a rischio. Putin vuole disintegrare l’Europa, esattamente come sta facendo con l’Ucraina», e non solo nel suo mirino, secondo il premier ucraino, ci sarebbero anche la Moldavia, la Georgia e il Baltico.

Zelensky ha concluso la sua intervista con queste parole: «Non siamo noi a dover avere paura, ma i politici del mondo. Mi rivolgo cioè a tutti quelli che guardano l’Ucraina e pensano: potrebbe avvenire una invasione del genere nel mio paese?».

Il conflitto che ormai prosegue da quasi due settimane non smette di preoccupare, non solo l’Europa ma il mondo intero.