Tragedia familiare: uomo uccide la madre in casa e si costituisce

Un uomo di 57 anni, questa mattina a Dronero (Cuneo), si è costituito ai carabinieri confessando di aver ucciso l’anziana madre all’interno della loro abitazione.

Tragedia familiare a Dronero, in provincia di Cuneo. Un pensionato di 57 anni avrebbe ucciso la madre all’interno della loro abitazione, poi si sarebbe costituito ai carabinieri ammettendo le proprie responsabilità.

Cuneo pensionato uccide madre casa
(Alessandro Di Marco – Ansa)

A quel punto i militari dell’Arma si sarebbero precipitati presso l’abitazione dell’uomo e lì avrebbero rinvenuto il cadavere della donna, un’anziana di 92 anni. Ancora da chiarire le dinamiche dell’omicidio ed il movente, su cui stanno indagando gli investigatori. L’uomo, che prima di recarsi in caserma avrebbe chiamato la sorella, pare fosse in cura da tempo presso il Centro di igiene mentale.

Cuneo, tragedia familiare in mattinata: 57enne uccide la madre in casa e si costituisce ai carabinieri

Cuneo pensionato uccide madre casa
(Vincenzo De Bernardo – Adobe Stock)

Questa mattina, mercoledì 30 marzo, una donna di 92 anni, di cui non è stata resa nota l’identità, è stata trovata morta all’interno della casa dove viveva nel quartiere di Borgo Sottano a Dronero, piccolo comune di circa 6mila abitanti in provincia di Cuneo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Roma, scandalo in un liceo. La preside e uno studente nel mirino per possibile relazione. Lei nega tutto

Il corpo senza vita sarebbe stato rinvenuto, riportano i colleghi della redazione del quotidiano La Stampa, dai carabinieri, dopo che il figlio della donna, un pensionato di 57 anni, si sarebbe presentato in caserma confessando il delitto. L’uomo, da tempo in cura presso il Centro di igiene mentale, secondo quanto ricostruito, avrebbe ucciso l’anziana madre, poi avrebbe chiamato la sorella ammettendo le proprie responsabilità ed, infine, si sarebbe costituito in caserma.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Uccide la moglie poi si toglie la vita: a fare la drammatica scoperta i figli

I militari dell’Arma si sono, dunque, recati presso l’abitazione, sita in via 24 Maggio, trovando il corpo ormai senza vita della 92enne, riverso nel locale lavanderia. Sul posto è intervenuta anche la Scientifica che si sta occupando degli accertamenti.

Gli investigatori stanno ora indagando per ricostruire quanto accaduto all’interno dell’abitazione e risalire al movente che avrebbe spinto il 57enne a compiere un tale brutale gesto.