Risparmiare, come farlo senza fare salti mortali: le regole da seguire

Volete mettere da parte i soldi ma non sapete come fare? Ecco tre consigli utili per risparmiare, scopriamoli insieme

Tutti possono imparare a risparmiare, serve soltanto un pizzico di impegno, forza di volontà e obiettivi che spingono a farlo. Mettere da parte i soldi, una volta iniziato, sarà un gioco da ragazzi anche per coloro che hanno delle entrate limitate.

salvadanaio risparmio soldi
salvadanaio (Pixabay)

In questo articolo vi mostreremo alcuni modi per risparmiare sia per gli obiettivi a breve che a lungo termine. Prima si inizia e prima si otterranno dei risultati. Scopriamo insieme come fare.

Mettere da parte i soldi: tre consigli infallibili per risparmiare

salvadanaio risparmio soldi
Risparmiare (Pixabay)

Il primo passo per iniziare a risparmiare è pensare a degli obiettivi a breve e a lungo termine. I primi potrebbero essere una vacanza, l’acconto per un’automobile, un mobile costoso, un fondo di emergenza. I secondi, invece, potrebbero essere un mutuo, un viaggio intorno al mondo, aprire una propria attività.

La seconda cosa da fare è distinguere gli obiettivi realistici da quelli ideali, quali si possono realizzare? Esiste il metodo S.M.A.R.T., ideato dallo psicologo statunitense Edwin Locke che consiste nell’acronimo Specifico, Misurabile, Attendibile, Rilevante e Temporizzabile. Se le mete sono in linea tutte e cinque le categorie, significa che è possibile la loro realizzazione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Elettrodomestico che consuma tanto, è in casa tua e non è amico del risparmio

Ogni mese è necessario capire quali sono le entrate e le uscite per un periodo di 30 giorni. Una volta fatta un’analisi del proprio guadagno bisogna separare i costi fissi da quelli variabili.

Tra i primi rientrano: l’affitto, le bollette, l’assicurazione. Tra i secondo ritroviamo: la spesa, lo svago, l’abbigliamento.

Bisogna prestare attenzione alle spese variabili: su quali possiamo risparmiare? Ci si può divertire, uscire, togliersi qualche sfizio anche limitandosi nell’uso dei soldi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Primark, apre in centro città: finalmente è tutto pronto. La data

La regola del 50/20/30

La senatrice statunitense Elizabeth Warren, docente di Diritto commerciale presso l’Università di Harvard, ha ideato la regola del 50/30/20 per mostrare agli studenti e i cittadini americani come è possibile risparmiare soldi anche con se si ha un reddito inferiore alla media nazionale.

La regola del 50/30/20 suddivide il tuo budget in questo modo:

  • Il 50% è per le spese essenziali, cioè i costi fissi come l’affitto e le bollette.

  • Il 30% è per le spese discrezionali, cioè i costi variabili come mangiare fuori, andare dal parrucchiere e fare shopping.

  • Il 20% è per i risparmi per il pagamento dei debiti.