Colpito da due lastre di vetro: operaio muore mentre lavora in azienda

Un operaio di 65 anni è morto nel pomeriggio di ieri dopo essere stato colpito da due lastre di vetro mentre lavorava all’interno di un’azienda di San Giustino (Perugia).

È rimasto schiacciato tra due lastre di vetro blindato mentre lavorava in azienda. Ha perso la vita così, nel pomeriggio di ieri a San Giustino (Perugia), un operaio di 65 anni. A chiamare i soccorsi sono stati i colleghi presenti in quel momento all’interno dello stabilimento.

San Giustino operaio morto azienda vetro
(PIRO4D – Pixabay)

I sanitari del 118, giunti sul posto, hanno provato a lungo a rianimare il 65enne, ma alla fine si sono arresi dichiarandone il decesso: troppo gravi le ferite riportate nell’incidente, la cui dinamica è ora al vaglio dei carabinieri.

San Giustino, colpito da due lastre di vetro mentre lavora in azienda: morto operaio di 65 anni

San Giustino operaio morto colpito lastre vetro
(Lionello Rovati – Adobe Stock)

Dramma ieri pomeriggio, lunedì 11 aprile, a San Giustino, in provincia di Perugia. Un operaio è rimasto vittima di un incidente verificatosi all’interno della Lasi Glass, azienda specializzata nella lavorazione del vetro.

L’operaio, Enzo Boriosi, 65enne di Sansepolcro, secondo quanto riportano i colleghi de La Nazione, stava lavorando quando, per cause ancora da determinare, è stato schiacciato da due pesanti lastre di vetro blindato. I colleghi, accortisi dell’accaduto, hanno immediatamente lanciato l’allarme chiamando il numero unico per le emergenze.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Rimane incastrato in un macchinario della sua officina: imprenditore perde la vita

Presso lo stabilimento è arrivata una squadra dei vigili del fuoco ed un’ambulanza con a bordo lo staff medico del 118 che ha avviato le manovre di rianimazione. Dopo svariati tentativi di salvare la vita al 65enne, i sanitari si sono arresi dichiarandone la morte, sopraggiunta per le gravi lesioni riportate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Terribile incidente sulla statale: ragazza muore a soli 21 anni

Oltre ai soccorsi, sono intervenuti sul posto anche i carabinieri della stazione di Città di Castello ed i colleghi di San Giustino che hanno provveduto agli accertamenti sul caso per risalire alle cause dell’incidente costato la vita a Boriosi.

La drammatica notizia ha gettato nello sconforto la comunità di Sansepolcro, dove la vittima, che, scrive La Nazione, lascia la moglie e due figli, viveva.