Il Volo, il gesto più bello nel momento più tragico per tutti

Il trio ha compiuto un gesto che ha emozionato tantissime persone. Una visita inaspettata che ha allietato la mattinata di molti.

Il Volo è un gruppo musicale italiano composto da due tenori e un baritono, nato nel programma musicale ”Ti lascio una canzone’‘ condotto da Antonella Clerici a partire dal 2008.

Il Volo profughi Ucraina
Il Volo (ANSA/ETTORE FERRARI)

Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble si sono conosciuti all’interno della seconda edizione del talent di Rai Uno nel 2009, quando erano solamente bambini ed è stata proprio la produzione del programma a decidere di unirli.

Da quel momento non si sono più divisi, crescendo e iniziando a fare carriera in Italia e nel mondo. Sono stati i primi artisti italiani ad aver firmato un contratto con la Geffen, una major statunitense.

Il gruppo ha vinto il Festival di Sanremo nel 2015 con ”Grande amore” e si è classificato terzo all’Eurovision Song Contest con lo stesso brano.

Diversi sono i riconoscimenti che hanno ottenuto nel corso degli anni e nel frattempo la loro carriera è decollata.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE ——–> Apre il primo superstore d’Italia: il più importante in Europa. Tutto quello che c’è da sapere sul Merlata Bloom

Il bel gesto del trio musicale

Il Volo profughi Ucraina
Il Volo (ansa foto)

Il Volo ha compiuto un gesto lodevole: nella mattinata dell’11 aprile si è recato alla Fratres Mutinae, a Modena per incontrare dei profughi di guerra ucraini, ospiti della struttura.

Il gruppo musicale ha voluto portare un messaggio di pace ma anche un po’ di allegria, giocando a calcio con alcuni dei residenti della struttura e portando spensieratezza.

Dopodiché Ignazio Boschetto, Piero Barone e Gianluca Ginoble si sono recati in una sala comune dove con l’aiuto di un interprete hanno voluto ricordare insieme a tutti i concerti che il gruppo musicale ha realizzato in terra Ucraina.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE ——–> “Non mi rendevo conto” Francesco Renga svela il suo pensiero ricorrente: la dolorosa confessione

Un momento molto toccante che ha permesso a tutte le persone che si trovano nella Fratres Mutinae di distrarsi qualche ora dal pensiero che li attanaglia in riferimento alla loro terra sotto bombardamenti russi.