Stroncato da un malore sulle scale di casa: muore ex sindaco

Flaminio Da Deppo, ex sindaco di Domeggio di Cadore (Belluno) è morto a seguito di un malore: numerosi i messaggi di cordoglio.

Si è spento sulla soglia dei 70 anni Flaminio Da Deppo, ex sindaco di Domeggio di Cadore (Belluno) a seguito di una tragica fatalità. L’uomo molto noto in paese e stimato da tutti sarebbe stato colto da un malore mentre si trovava sulle scale della sua abitazione.

Domeggio di Cadore morto ex sindaco Da Deppo
(Ansa)

Da Deppo per anni era stato un faro della sua comunità ed aveva continuato ad esserlo anche una volta esauritisi i suoi incarichi istituzionali. Un punto di riferimento per i cittadini. Numerosi i messaggi di cordoglio giunti alla famiglia ora affranta dal dolore.

Domeggio di Cadore: stroncato da un malore l’amato ex sindaco Flaminio Da Deppo

Aveva parlato con il figlio Matteo e stava rientrando a casa quando, salendo le scale sarebbe stato colto da un malore che non gli avrebbe lasciato scampo.

Così è morto, sulla soglia dei 70 anni, Flaminio Da Deppo, ex sindaco di Domeggio di Cadore, comune in provincia di Belluno. Una personalità di spicco della sua comunità, stimato ed amato da colleghi e cittadini. Aveva dedicato la sua esistenza alla politica battendosi per i diritti di tutti. Negli ultimi anni – riporta Il Gazzettino– aveva profuso il suo impegno all’interno del Gal, il Gruppo di azione locale alto bellunese, in qualità di Presidente riuscendo ad ottenere sostanziosi fondi per la riqualificazione del territorio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Uomo trovato privo di vita in strada: indagini in corso

Proprio l’ente attraverso una nota sul proprio sito ha espresso il proprio cordoglio alla famiglia di Da Deppo per la dolorosa perdita: “Il Gal Alto Bellunese con profondo dolore piange la scomparsa del suo presidente Flaminio Da Deppo che ha guidato l’Associazione dal 1997 con lungimiranza, competenza, coraggio e dedizione”. Il Gruppo ha proseguito affermando che il territorio ha perso un uomo in grado di comprendere le esigenze di tutti e di dare una spinta innovativa al comparto sviluppo dell’intera area.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Auto contro furgone in autostrada: morta una donna di 41 anni

Da Deppo era un uomo riservato, rimasto vedovo lo scorso novembre quando la sua compagna Silvana si spense a seguito di una grave malattia. Non era soltanto un politico – riferisce Il Gazzettino– era anche un artista, un pittore, un letterato. Un uomo alla mano che nonostante la sua rilevanza politica non aveva mai smesso di rimanere accanto ai cittadini con umiltà e disponibilità.

La sua prima elezione a sindaco risale al 1995 quando salì alla guida del comune con una lista civica di sinistra. Stesso accadde per il mandato successivo terminato poi nel 2004.