Precipita dal balcone della sua abitazione: uomo trovato morto con profonda ferita alla testa

Tragedia ad Aulla (Massa Carrara) dove un uomo, precipitato dal balcone della propria abitazione, sita al secondo piano di un palazzo, è morto a seguito dell’impatto.

Fatalità o gesto volontario? Al momento questo e molti altri sono gli interrogativi sorti a seguito della morte di un uomo di 56 anni, deceduto dopo essere precipitato dal secondo piano della propria abitazione. La tragedia è avvenuta nel piccolo borgo di Bibola, ad Aulla (Massa Carrara).

Aulla uomo morto precipitato balcone
(Kirill Gorlov – Adobe Stock)

Su quanto accaduto stanno indagando le forze dell’ordine adesso a lavoro per cercare di definire i contorni di questa vicenda. Le autorità competenti potrebbero decidere di disporre sulla salma l’esame autoptico, qualora dovessero rilevare elementi che non condurrebbero all’ipotesi della fatalità. Ad avvertire i soccorsi intorno alle 8 una persona che avrebbe visto il 56enne in terra con una ferita alla testa molto profonda.

Aulla, uomo precipita dal balcone della propria abitazione e muore: indagano le forze dell’ordine

Aulla uomo morto precipitato balcone
(ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

Aveva 56 anni – riferiscono i colleghi della redazione de Il Tirreno– l’uomo che stamane, giovedì 14 aprile, è precipitato dal balcone del secondo piano della propria abitazione di Bibola, piccolo borgo di Aulla (Massa Carrara).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Investite mentre attraversavano la strada: morta ragazza di 18 anni, grave l’amica

L’impatto sarebbe stato fatale, troppo gravi le ferite riportate tanto da non lasciargli alcuna via di scampo. Ed infatti, nonostante i tentativi di rianimazione operati dai sanitari del 118 chiamati non c’è stato nulla da fare. A contattare i soccorsi – riporta la redazione de Il Tirreno– una persona che si era accorta del 56enne in terra con una profonda ferita al capo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Operaio elettricista muore in un capannone: trovato senza vita dal titolare

Subito dopo l’ambulanza sarebbero sopraggiunte anche le forze dell’ordine adesso a lavoro per cercare di chiarire i contorni della vicenda. Potrebbe essersi trattato di un incidente, di una tragica fatalità, o ancora di un gesto volontario.

Attualmente nulla sarebbe trapelato dagli investigatori che, sui fatti, mantengono il più stretti riserbo. Nelle prossime ore le autorità competenti dovranno decidere se disporre l’autopsia sulla salma o se restituire il corpo alla famiglia affinchè vengano celebrate le esequie.