Il cellulare cade in acqua: 25enne muore folgorata nella vasca da bagno

La tragedia si è consumata questa domenica, 10 aprile, a Menestreau, nel dipartimento di Nièvre, in Francia.

Una ragazza di 25 anni incinta è morta folgorata nella vasca da bagno. L’agghiacciante notizia arriva da Menestreau, piccolo comune nel dipartimento di Nièvre, nella regione francese della Borgogna-Franca Contea, in Francia. Lo riporta il media locale Le Journal du Centre.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Johan (@tac_itus)

Stando a quanto si apprende dalla fonte ufficiale la giovane vittima, una futura mamma al quinto mese di gravidanza, è morta folgorata a soli 25 anni. A causare la tragedia è stato lo smartphone, accidentalmente caduto in acqua durante l’immersione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Ex prete accusato di abuso di un fedele durante un rito di esorcismo

Ogni anno 40 vittime per elettrocuzione o folgorazione

Il cellulare cade in acqua: 25enne muore folgorata nella vasca da bagno
Polizia francese (Pixabay)

NON PERDERTI ANCHE >>> Attacco terroristico in città, sparatoria sulla folla: almeno 2 morti

La vittima, 25 anni e originaria di Yonne, svolgeva la professione di cameriera presso una casa di riposo. Il dramma risale a questa domenica 10 aprile: a scoprire il cadavere della 25enne è stato il compagno, che ha immediatamente chiamato i soccorsi. Stando a quanto si apprende dai media locali, la tragedia sarebbe stata innescata da un corto circuito provocato dalla caduta accidentale del cellulare in acqua. Secondo le prime ricostruzioni precisate dal quotidiano francese Cnews, la 25enne era immersa nella vasca da bagno; accanto a lei, il telefono, collegato alla corrente per la ricarica.

L’informazione, riportata da Le Journal du Centre, trova conferma tra le righe di Le Figaro. La fonte ufficiale cita il comunicato della gendarmeria e precisa l’orario della scoperta della salma nella tarda serata di domenica, 10 aprile; intorno alle ore 22:30. Secondo i primi elementi, la giovane vittima era appena rincasata dopo le votazioni per le elezioni presidenziali francesi. Accorsi sul posto i vigili del fuoco di Entrains-sur-Nohain e Donzy, seguiti dal SAMU (Urgent Medical Aid Service), il personale medico-sanitario del servizio di emergenza regionale. Vani i tentativi di rianimazioni: la donna è stata dichiarata morta sul posto.

Il comune è ancora scioccato per l’accaduto, così come il sindaco di Menestreau. “Incidenti simili sono molto rari, ma non impossibili”, ha precisato il comandante Stéphane Landry. Stando alle stime rilasciate dall’Osservatorio nazionale per la sicurezza elettrica (ONSE): la parte transalpina della Francia registra ogni anno 40 vittime per elettrocuzione o folgorazione.