Agghiacciante scoperta in un ristorante: ritrovata donna morta nel seminterrato

La vittima sarebbe stata freddata con un colpo di pistola alla testa: il macabro rinvenimento è avvenuto nel quartiere di Kirchberg (Lussemburgo).

Agghiacciante scoperta nel seminterrato di un ristorante: un cadavere a terra. Il macabro rinvenimento è avvenuto in un locale ubicato nel quartiere di Kirchberg (Lussemburgo). Stando a quanto riporta il giornale locale Le Quotidien, la vittima è una donna italiana, 46 anni, freddata con un colpo di pistola alla testa. Secondo le prime ricostruzioni rilasciate dalle autorità competenti, si tratterebbe di una rapina culminata in tragedia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da josi 🍀📸 (@jo_si.pictures)

Al momento sono in corso le indagini per ulteriori accertamenti su movente e dinamiche della tragedia: all’inchiesta stanno cooperando magistratura e forze dell’ordine.

NON PERDERTI ANCHE >>> Tragedia sul lavoro: morto ragazzo di 17 anni schiacciato dal muletto familiare

Sonia di Pinto, 46 anni, freddata con un colpo alla testa, il messaggio del sindaco di Petacciato: “dolore e smarrimento”

Agghiacciante scoperta in un ristorante: ritrovata donna morta nel seminterrato
Lussemburgo di notte (Pixabay)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Malore improvviso in auto: giovane padre muore in ospedale

Si chiamava Sonia di Pinto la donna italiana, 46 anni, rinvenuta senza vita nel seminterrato di un ristorante di Kirchberg (Lussemburgo), dove lavorava. Stando a quanto riportano i media italiani, la vittima era originaria di Petacciato, in provincia di Campobasso, e si era trasferita da tempo nel Paese.

La macabra notizia trova conferma nel giornale locale Le Quotidien, il caso è da considerare come una rapina culminata nel peggiore dei modi: i ladri avrebbero portato via all’incirca 3 mila euro. Le autorità locali hanno annunciato l’avvio all’inchiesta per ulteriori accertamenti; il magistrato ha programmato l’autopsia mentre le forze dell’ordine sono impegnate ad analizzare le immagini dei dispositivi di videosorveglianza.