Apicoltore trovato morto in un terreno: indagano i carabinieri

Un apicoltore di 66 anni è stato trovato morto ieri mattina a Rancitella, frazione di Urbino, accanto ad un’arnia rovesciata dal quale era fuoriuscito uno sciame d’api.

Ieri mattina a Rancitella, frazione di Urbino, un apicoltore di 66 anni è stato trovato senza vita. Il corpo, riverso al suolo accanto ad un’arnia rovesciata, è stato scoperto dalla moglie e da figlio del 66enne che, preoccupati del suo mancato rientro in casa, erano andati a cercarlo.

Urbino apicoltore morto arnia sciame api
(NickyPe – Pixabay)

Fatta la drammatica scoperta, è stato dato l’allarme al 118 che ha inviato sul posto un’ambulanza. Purtroppo a nulla sono valse le operazioni di soccorso, a cui hanno preso parte anche i vigili del fuoco per via della presenza di uno sciame di api, fuoriuscito dall’arnia. Alcuni pompieri sono stati punti dagli insetti e uno di loro portato in ospedale.

Urbino, apicoltore di 66 anni trovato morto vicino un’arnia rovesciata: indagini in corso

Urbino apicoltore morto arnia sciame api
(Shjmira – Adobe Stock)

Aveva 66 anni Domenico Enrico Caputi, l’apicoltore ritrovato morto ieri mattina, lunedì 18 aprile, in un terreno di Rancitella, frazione del comune di Urbino, dove allevava delle api.

L’allarme, riporta Il Resto del Carlino, è scattato intorno alle 13 quando la moglie ed il figlio si sono recati presso il terreno per cercare il 66enne non rientrato a casa per pranzo. Una volta giunti sul posto, lo hanno ritrovato a terra esanime avvolto da uno sciame di api, fuoriuscito da un’arnia rovesciatasi. Immediata la chiamata ai soccorsi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Camminano sul lago, il ghiaccio cede: 8 cadono in acqua, bimbo grave

In pochi minuti, sul posto, si sono precipitati i vigili del fuoco ed il personale medico del 118. Complicate, riporta la redazione de Il Resto del Carlino, le operazioni di soccorso con alcuni pompieri che, nonostante indossassero le tute protettive, sono stati punti dagli insetti ripetutamente e uno di essi accompagnato in pronto soccorso per le cure del caso. Recuperato il corpo dell’apicoltore, i medici hanno potuto solo constatarne il decesso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tragedia a Vito D’Asio: morto Stefano Strizzolo, motociclista 29enne

Su quanto accaduto stanno indagando i carabinieri, intervenuti insieme ai soccorsi sul luogo della tragedia. Da stabilire le cause del decesso del 66enne su cui potrebbe far chiarezza l’autopsia che, nelle prossime ore, potrebbe essere disposta dall’autorità giudiziaria. Si ipotizza, scrivono i colleghi de Il Resto del Carlino, che l’uomo possa essere stato attaccato dagli insetti usciti dall’arnia o che sia caduto nel tentativo di tagliare il ramo penzolante di un albero. Non si esclude anche un possibile malore.