Accoltella il compagno e si scaglia contro i carabinieri: scattano le manette per una giovane donna

Una donna in provincia di Ancona ha accoltellato in casa il compagno al culmine di una lite per gelosia: le tensioni sarebbero iniziate all’interno di un ristorante.  

Le liti erano sempre più frequenti, ma nessuno avrebbe mai potuto pensare ad un epilogo di tal genere. Una donna di 35 anni avrebbe accoltellato il fidanzato una volta fatto rientro a casa, dopo che la coppia aveva festeggiato il compleanno di lui in un ristorante di Numana (Ancona) e dove erano iniziate le tensioni.

YESLOVE LEGGI LA STORIA DELLA NOSTRA RUBRICA DEL CUORE. VAI QUI

Ancona donna accoltella compagno gelosia lite
(Ansa)

Secondo una prima ricostruzione pare che la donna si sarebbe scagliata anche contro i carabinieri, poi sopraggiunti nell’abitazione. Al momento la sua posizione è al vaglio degli inquirenti. Fortunatamente l’uomo non sarebbe in pericolo di vita e sarebbe stato dimesso con una prognosi di 7 giorni.

Ancona, donna accoltella il compagno in preda ad un raptus di gelosia

Ancona donna accoltella compagno gelosia
(Marcodotto – Adobe Stock)

Una donna di 35 anni, originaria dell’Ucraina, avrebbe accoltellato il proprio compagno ferendolo al fianco. L’episodio di drammatica violenza si sarebbe registrato all’interno delle mura domestiche. La coppia era appena rientrata dal ristorante dove si erano tenuti i festeggiamenti del compleanno di lui.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Rumori da un appartamento sfitto, condomini preoccupati: la singolare scoperta della Polizia

Proprio nel locale avevano iniziato a registrarsi le prime tensioni perché la donna era stata colta da una sfrenata gelosia. Stando a quanto riportano i colleghi della redazione de Il Resto del Carlino, con loro c’erano altri amici.

Ma una volta rientrati a casa, quella che poteva essere solo una lite ha sfiorato la tragedia. La 35enne, poco prima delle 3 avrebbe afferrato un coltello e colpito il fidanzato ad un fianco. Fortunatamente il fendente non avrebbe arrecato danni ad organi vitali, tanto che sarebbe stato lo stesso uomo a chiamare i soccorsi denunciando l’accaduto. Intervenuto il 118, il ferito è stato trasportato in ospedale, dove è stato poi dimesso con una settimana di prognosi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Scompare dopo una battuta di pesca, poi il tragico ritrovamento

Sul posto intervenuti anche i carabinieri i quali – riferisce Il Resto del Carlino– sarebbero stati aggrediti dalla 35enne mentre quest’ultima veniva ammanettata. Spetterà ora al Giudice competente validare o meno il fermo. Le ipotesi di reato contestate alla donna sono aggravate dalla reazione avuta nei confronti dei Militari dell’Arma.