“So cosa le è successo” Maddie McCann: la brutale testimonianza riapre il caso

La terrificante dichiarazione di una donna, rilasciata in queste ore, segna una grande svolta per le indagini. Sulle tracce di Maddie McCann, la bambina scomparsa nel 2007. 

Soltanto due giorni fa la rivista periodica britannica “The Sun” ha riportato, attraverso un agghiacciante articolo, la spiazzante testimonianza di una donna che avrebbe dichiarato di conoscere ciò che è successo alla bambina scomparsa nel maggio del 2007, all’età di tre anni, Maddie McCann.

YESLOVE LEGGI LA STORIA DELLA NOSTRA RUBRICA DEL CUORE. VAI QUI

Maddie McCann cosa è successo
Maddie McCann (Ansa Foto)

Durante un soggiorno di piacere, nella località balneare della costa portoghese di Praia da Luz, la famiglia di Maddie la perse improvvisamente di vista non riuscendo più a reperire sue notizie. Le ricerche condotte dalla Polizia, in primis portoghese, e contemporaneamente inglese e tedesca, non sono riuscite fino a questo momento a ritrovare la bambina. Ora, un’atroce testimonianza di una donna, in passato entrata a stretto contatto con il principale sospettato del caso, sembra far luce sul sofferto mistero legato alla scomparsa della piccola Maddie.

“So cosa le è successo” Maddie McCann: la brutale testimonianza riapre il caso

Maddie McCann cosa è successo
Indagini Maddie McCann (Ansa Foto)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Eurovision 2022, cosa accadrebbe a Mahmood e Blanco in caso di Covid: lo rivela il cantante

Una donna di trentaquattro, di nome Anastasia M., ha rilasciato un’intervista inedita al quotidiano inglese, dichiarando di essere a conoscenza delle dinamiche che avrebbero condotto alla scomparsa di Maddie.

La donna racconta di aver intrapreso una breve relazione, durante la sua giovinezza, con l’uomo attualmente in carcere per abusi commessi su altre donne. Nonché primo sospettato per quel che riguarda lo stesso il caso McCann.

Durante l’intervista la suddetta ha definito il suo ex amante dell’epoca, Christian Brueckner, come un vero e proprio “predatore“. Il quale, nel periodo della loro intesa e dopo un primo momento di illusione amorosa, l’avrebbe costretta ad essere la sua “schiava” dal punto di vista sessuale. Spingendola a vestirsi con abiti da “scolaretta“. E a frequentare locali di scambisti.

Anastasia ha spiegato di come vi sia la possibilità di una connessione tra il sospettato e quanto accaduto alla bambina scomparsa. Dal momento che, colei che lo identifica come un “maiale umano“, è a conoscenza del fatto che l’uomo, di origini tedesche, abbia vissuto assieme a lei in Portogallo. Nello stesso periodo in cui Maddy si trovava in vacanza con i suoi genitori, nei pressi della località turistica di Algarve.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Chanel fidanzata con Achille Lauro? Francesco Totti reagisce in maniera clamorosa -VIDEO

Inoltre, la donna, ha infine raccontato del momento in cui egli è stato sottoposto a un interrogatorio sulla scomparsa di Maddie, poco prima di essere arrestato per altri reati di violenza, e di come fosse sembrato ai suoi occhi particolarmente “nervoso e stressato“.