Valanga travolge due escursionisti: trovati morti dai soccorritori

Valanga a nord dell’Ortles, massiccio in provincia di Bolzano a ridosso con il confine di Sondrio: trovati i corpi privi di vita di due escursionisti.

Ha mietuto due vittime la valanga registratasi ieri mattina – mercoledì 27 aprile- sulla parete a nord dell’Ortles, massiccio sul confine tra Bolzano e Sondrio. Due escursionisti che avevano deciso di scalare la parete innevata e che nel pomeriggio avrebbero dovuto ricongiungersi con alcuni loro familiari in un rifugio, ma che a quell’appuntamento non si sono mai presentati.

Bolzano valanga Ortles morti due escursionisti
Bolzano, il soccorso alpino durante le ricerche sull’Ortles (Ansa)

La macchina delle ricerche sarebbe partita nel primo pomeriggio, con il ritrovamento di uno dei due corpi in serata. Le operazioni si sarebbero interrotte nella notte e riprese stamane con il rinvenimento dell’altro cadavere. Purtroppo la valanga non ha lasciato scampo alla coppia di amici.

Bolzano, coppia di escursionisti morta a seguito di una valanga sull’Ortles

Bolzano valanga Ortles morti due escursionisti
(Erich Wirz – Pixabay)

Preoccupati di non vederli arrivare al rifugio, i familiari dei due escursionisti partiti la mattina di ieri per scalare la parete nord dell’Ortles, avrebbero allertato il soccorso alpino.

Le ricerche, riportano i colleghi della redazione di Rai News, sarebbero partite nel pomeriggio con il rinvenimento – in serata- di uno dei due cadaveri. Successivamente, a causa della notte e quindi della mancanza di luce, le operazioni si sarebbero interrotte per poi riprendere questa mattina. A pochi metri di distanza dal ritrovamento del corpo del primo escursionista, la seconda tragica scoperta. Sotto una spessa coltre di neve l’altra salma.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Auto precipita nel fiume: giovane chef muore in ospedale

Stando ad una prima ricostruzione la coppia di amici sarebbe stata sorpresa da una valanga mentre si trovava in scalata. Non avrebbero avuto alcuna via di scampo venendo travolti violentemente dalla neve che li ha poi ricoperti uccidendoli. Secondo i piani, i due avrebbero dovuto raggiungere alcuni parenti che alloggiavano in un albergo in montagna. Proprio questi ultimi, non vedendoli arrivare si sarebbero preoccupati chiamando appunto i soccorsi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Dramma nella sede del ministero: operaio perde la vita

Purtroppo per loro non c’è stato nulla da fare. Gli alpini hanno rinvenuto i cadaveri sommersi dalla neve. Il decesso potrebbe essere avvenuto poco dopo la valanga.

Una tragedia ad alta quota. Purtroppo non la prima di quest’anno. Numerosi gli episodi analoghi verificatisi dall’inizio del 2022.

EPATITE NEI BAMBINI, PRIMO CASO SOSPETTO IN ITALIA – VIDEO