Incidente in scooter sulla litoranea: morto calciatore di 36 anni

Nel pomeriggio di ieri, sulla litoranea sud di Brindisi, un calciatore di 36 anni ha perso la vita in un drammatico incidente in scooter. Ferita una ragazza.

Non si arresta la scia di sangue delle vittime sulle strade nel nostro Paese. Nel pomeriggio di ieri un ragazzo di 36 anni è deceduto in un incidente stradale verificatosi lungo la litoranea sud di Brindisi in località Cerano.

Brindisi incidente scooter morto calciatore
(Karl Allen Lugmayer – Adobe Stock)

La vittima era a bordo di uno scooter insieme ad una ragazza. Il mezzo a due ruote, per cause ancora al vaglio delle forze dell’ordine, ha impattato contro un palo. All’arrivo dei soccorsi nulla da fare per il 36enne, mentre la ragazza è stata trasportata in ospedale.

Brindisi, incidente in scooter sulla litoranea: morto un calciatore di 36 anni

Brindisi incidente scooter morto calciatore Gianni Sabella
(Stefano Neri – Adobe Stock)

Gianni Sabella, calciatore 36enne di Tuturano, frazione del comune di Brindisi, è morto nel pomeriggio di ieri, domenica 1 maggio, in un grave incidente stradale. La tragedia si è consumata nei pressi di Cerano lungo la strada litoranea sud di Brindisi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Precipita dal balcone di casa: donna muore dopo un volo di diversi metri

Secondo quanto ricostruito, come riporta la redazione di Today, Sabella viaggiava su uno scooter 125 insieme ad un’altra ragazza, quando improvvisamente il mezzo si è schiantato contro un palo.

Dopo l’impatto, sul luogo del sinistro si sono precipitati gli operatori sanitari del 118 e gli uomini della Protezione Civile. Per il 36enne alla guida era ormai troppo tardi. La ragazza a bordo del mezzo è stata, invece, trasferita in ospedale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Si accascia mentre lavora in discoteca: cameriere di 20 anni stroncato da un malore

Intervenuti anche i carabinieri e gli agenti della Polizia Locale che hanno provveduto ai rilievi di legge per determinare con precisione le cause del sinistro che non avrebbe coinvolto altri veicoli in transito. Al momento, scrive Today, gli investigatori non escludono l’ipotesi di un improvviso malore per il conducente dello scooter.

Gianni era molto conosciuto nella frazione di Tuturano, dove viveva e militava nella squadra del paese, l’Asd Leone Soccer Tuturano. Numerosi i messaggi di cordoglio apparsi sui social in ricordo del giovane Gianni.

GUERRA IN UCRAINA, COME FINIRA? LO ABBIAMO CHIESTO AI MILANESI – VIDEO