Alberto Angela, quattro anni fa l’incredibile traguardo: milioni di italiani pronti a sostenerlo

Sapete cosa è successo ad Alberto Angela nel 2018? Un evento gli ha cambiato la vita, tutti i dettagli al riguardo

“SuperQuark”, “Quark speciale” e “Viaggio nel Cosmo”. Ha condotto insieme al padre “Ulisse- Il piacere della scoperta”, è da tutti conosciuto come paleontologo, divulgatore scientifico, conduttore televisivo, giornalista e scrittore.

alberto angela foto instagram
Alberto Angela (Instagram)

Alberto Angela con il suo talento e la sua cultura ha conquistato la fiducia e la stima di milioni di italiani che non perdono occasione di seguirlo e ammirare i suoi lavori. Anni di studi e di ricerche, esperienze lontane e avventure che non potrà mai dimenticare lo hanno spinto a dare sempre il massimo.

Alberto Angela, l’evento che non potrà mai dimenticare

alberto angela evento vita
Alberto Angela (Instagram)

Alberto Angela è il figlio di Piero Angela e la passione per la scoperta lo ha portato ad intraprendere lo stesso percorso del padre, tanto da collaborare in alcuni lavori. Il conduttore ha girato il mondo: dallo spazio a bordo di un A300 nel 1996 all’Antartide nel 1998, dove filmò il servizio 30 gradi sotto lo zero.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>“Il festival delle ch***pe” Le Donatella in bianco e nero, costumi proibitivi e meraviglie in vista – VIDEO

Poi ancora il Sahara e tanti altri posti che le hanno fatto ammirare la bellezza di culture e tradizioni diverse. Ma non è finita qui, Alberto Angela nel 2018, precisamente il 15 maggio, ha ricevuto la cittadinanza onoraria del comune di Napoli e nello stesso anno ha ottenuto quella del comune di Pompei.

Tutto è partito nel 2015, quando un giornalista napoletano ha fatto la proposta al sindaco, esponendo vari motivi che si sono rivelati molto validi. Alberto Angela ha realizzato documentari interessanti e ha portato a termine alcuni approfondimenti sulle città di Napoli, Pompei e Ercolano. “Ha saputo vivere la nostra città, entrare nelle profondità, viverne le contraddizioni, rendere l’essenza del napoletano e le bellezze nascoste”. Aveva riferito all’epoca il giornalista napoletano.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Il Volo pronto a tornare in pista con il botto, “Noi non siamo antichi…”. Intervista esclusiva

Tutti i cittadini sono rimasti estasiati dalla proposta e non hanno esitato a raccogliere le firme da presentare insieme alla richiesta al primo cittadino di Napoli che non ha esitato ad accettare.