Lite tra coinquilini sfocia nel sangue: uomo in prognosi riservata

A Roma, quartiere Centocelle, al culmine di una lite un uomo ha accoltellato il proprio inquilino di origini egiziane: la vittima è ora in prognosi riservata.

Una lite, innescatasi forse per problemi di convivenza, è sfociata nel sangue portando all’accoltellamento di un uomo egiziano di 55 anni. A colpirlo il suo coinquilino che, secondo le prime indiscrezioni, lo avrebbe ferito gravemente sferrandogli un fendente al petto.

Roma lite coinquilini accoltellato
(Massimo Percossi – Ansa)

L’uomo, pare, avrebbe tentato di darsi alla fuga, ma sarebbe stato bloccato dai carabinieri. Ad allertare il 112 alcuni vicini spaventati dalle urla che provenivano dall’abitazione condivisa dai due. Il 55enne è ora in prognosi riservata, mentre il presunto autore del crimine è stato tradotto in carcere dove ne è stato convalidato l’arresto.

Roma, accoltellamento in casa: uomo sferra colpo difendente al coinquilino

Roma lite coinquilini accoltellato
(Cezary Paweł – Pixabay)

Si trova ricoverato in prognosi riservata presso il Policlinico Casilino l’uomo di 55 anni – di origini egiziane- che sarebbe stato accoltellato dal suo coinquilino.

Stando a quanto riportano i colleghi della redazione di Leggo, i due la scorsa notte, tra martedì 3 e mercoledì 4 maggio, avrebbero avuto una lite mentre si trovavano all’interno del loro appartamento sito in via dei Castani, quartiere Centocelle a Roma. Probabilmente a causa di alcuni problemi dettati dalla convivenza. La discussione sarebbe degenerata al punto che il presunto aggressore – romano di 53 anni- avrebbe impugnato un coltello colpendo la vittima al torace.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Orrore in casa: madre e figlia trovate morte, grave l’altro figlio

L’uomo avrebbe poi provato a darsi alla fuga per sottrarsi all’arresto, ma non vi sarebbe riuscito perché bloccato dai carabinieri intervenuti dopo la chiamata di alcuni vicini spaventati dalle urla provenienti dalla casa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ragazza di 16 anni si getta dalla finestra di casa e muore: la tragica storia di Marta

Il 55enne è stato portato urgentemente presso il Policlinico Casilino dove ora si trova in prognosi riservata a causa del colpo subito all’emitorace. Non si conoscono, dunque, le sue attuali condizioni.

A seguito dei primi rilievi, i Militari dell’Arma avrebbero rinvenuto il coltello con il quale sarebbe stata ferita la vittima. Sulla lama ancora presente il suo sangue. L’arma è stata posta sotto sequestro ed il presunto autore del crimine tradotto in carcere. Il gip ha disposto la convalida del suo arresto.

GUERRA IN UCRAINA, COME FINIRA? LO ABBIAMO CHIESTO AI MILANESI – VIDEO