Precipita in montagna per circa cento metri: morto escursionista

Una drammatica caduta in un canalino sul Picco di Roda a Pieve di Cadore (Belluno) è costata la vita ad un escursionista di 47 anni.

È scivolato in un canalino durante un’escursione ed ha perso la vita dopo un volo di circa cento metri. Questo il tragico destino di un uomo di 47 anni deceduto nel primo pomeriggio di ieri sul Picco di Roda nel territorio di Pieve di Cadore, in provincia di Belluno.

Pieve di Cadore escursionista precipita canalino
(murmakova – Adobe Stock)

A lanciare l’allarme è stato lo stesso 47enne che dopo la caduta è riuscito a chiamare i soccorsi, i quali, una volta raggiunto il luogo della tragedia, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’escursionista.

Pieve di Cadore, precipita in un canalino sul Picco di Roda: morto escursionista di 47 anni

Pieve di Cadore escursionista precipita canalino
(Chavdar Lungov – Pixabay)

Un escursionista ha perso la vita nel primo pomeriggio di ieri, domenica 8 maggio, sul Picco di Roda, cima nel comune di Pieve di Cadore, in provincia di Belluno. La vittima è Carlo Ghedin, 47enne residente a Pocenia (Udine).

L’uomo si era recato in montagna per un’escursione in mattinata, ma per ragioni ancora da accertare, dopo aver raggiunto la vetta, è precipitato in un canalino da un’altezza di circa cento metri. Dopo la caduta, riporta la testata locale Il Corriere delle Alpi, è riuscito a chiamare il numero unico per le emergenze raccontando quanto accaduto e riferendo di essere rimasto ferito.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cadavere trovato in una zona di campagna: a lanciare l’allarme alcuni cacciatori

Immediatamente è stata attivata la macchina dei soccorsi. Si è alzato in volo l’elisoccorso del Suem 118 che ha individuato il canalino. Le squadre di emergenza si sono calate con il verricello, ma una volta raggiunto il punto in cui l’escursionista era finito non c’è stato nulla da fare se non constatarne il decesso. I soccorritori hanno provveduto al recupero della salma che è stata trasportata, come riferisce Il Corriere delle Alpi, presso il campo di calcio di Nebbiù.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Omicidio nella notte: portiere trovato morto nella hall dell’albergo

Da chiarire ancora le cause che hanno provocato il tragico incidente. L’ipotesi più accreditata è quella secondo la quale la vittima potrebbe aver perso l’equilibrio, forse per via di una distrazione.