Madre e figlio trovati morti in casa: ipotesi omicidio-suicidio

Un 56enne e la madre di 90 anni sono stati trovati morti in un appartamento di Milano: l’ipotesi più accreditata quella dell’omicidio-suicidio.

Presunto omicidio-suicidio in un appartamento di Milano. Un uomo di 56 anni avrebbe prima ucciso l’anziana madre di 90 anni soffocandola con del nastro adesivo sul volto, poi si sarebbe tolto la vita impiccandosi con una corda.

Milano omicidio suicidio madre figlio casa
Milano, carabinieri davanti all’abitazione dove sono stati trovati morti il 56enne e la madre (Andrea Fasani – Ansa)

A scoprire i due cadaveri e chiamare le forze dell’ordine l’altro figlio della 90enne. Sul posto immediatamente sono arrivati i carabinieri che ora stanno indagando per determinare l’esatta dinamica del dramma.

Milano, tragedia familiare in un appartamento: 56enne uccide l’anziana madre e si toglie la vita

Milano omicidio suicidio madre figlio casa
(ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

YESLOVE LEGGI LA STORIA DELLA NOSTRA RUBRICA DEL CUORE. VAI QUI 

Dramma nel pomeriggio di ieri, mercoledì 11 maggio, in un appartamento di Milano in via delle Ande, dove sono stati ritrovati i corpi senza vita di un uomo di 56 anni e della madre 90enne. A fare la raccapricciante scoperta il fratello del 56enne, una volta rientrato a casa dal lavoro. Immediata la chiamata alle forze dell’ordine.

Presso l’abitazione sono arrivate le pattuglie dei carabinieri del capoluogo lombardo. I militari dell’Arma, constatato il decesso dei due, hanno avviato le indagini e gli accertamenti per ricostruire i contorni della vicenda.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Si accascia mentre passeggia con la figlia: giovane padre stroncato da un malore

Da quanto emerso, come riporta la redazione de Il Giorno, l’ipotesi più accreditata al vaglio degli inquirenti è quella dell’omicidio-suicidio: il 56enne avrebbe assassinato la madre sul divano soffocandola con del nastro adesivo sul naso e la bocca, poi, subito dopo il delitto, si sarebbe recato in bagno impiccandosi con una corda.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Trovata morta nella propria abitazione: indaga la Polizia

Da chiarire le ragioni che avrebbero spinto l’uomo, ingegnere gestionale da tempo disoccupato, a commettere un simile gesto. Si ipotizza che alla base vi possa essere lo stato di grave turbamento dell’uomo dopo il decesso del padre, venuto a mancare quattro anni fa per via di una malattia degenerativa. A raccontarlo agli inquirenti, scrive la redazione de Il Giorno, il fratello che insieme al 56enne si occupava ogni giorno della madre.