Calciatore di soli 16 anni muore in casa: sconvolta l’intera comunità

Nella giornata di venerdì, un giovanissimo calciatore di soli 16 anni è morto improvvisamente mentre si trovava nella sua abitazione di Gragnano (Napoli).

Sotto choc l’intera comunità di Gragnano, in provincia di Napoli. Nella giornata di venerdì un ragazzo di soli 16 anni è morto improvvisamente mentre si trovava nell’abitazione dove viveva con la sua famiglia. A nulla sono valsi i soccorsi per salvargli la vita.

Gragnano giovane calciatore morto casa
(Markus Spiske – Pixabay)

Non si conoscono nel dettaglio le dinamiche della tragedia, ma pare che il 16enne, giovane promessa del calcio, sia stato stroncato da uno shock anafilattico dovuto ad un’allergia. Tanti i messaggi di cordoglio anche su Facebook per la famiglia dell’adolescente.

Gragnano, calciatore di 16 anni muore in casa: inutili i soccorsi

Gragnano giovane calciatore Gianluca Schettino morto casa
(Lorenzo Cafaro – Pixabay)

Dolore e sconforto a Gragnano, comune della provincia di Napoli, dove nella giornata di venerdì 13 maggio, un ragazzo di soli 16 anni è deceduto improvvisamente. Si chiamava Gianluca Schettino ed era una giovane promessa del calcio locale.

Non è chiaro quanto accaduto, ma stando a quanto riportano alcune fonti locali, tra cui la redazione di Napoli Today, il 16enne si trovava in casa quando improvvisamente si sarebbe sentito male perdendo la vita. Fatale sarebbe stato uno shock anafilattico provocato da un’allergia. A nulla sono serviti tutti i tentativi di rianimarlo: il cuore del giovanissimo calciatore ha smesso di battere per sempre lasciando nel dolore la famiglia e tutti gli amici.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Scontro frontale sulla superstrada: morto giovane padre, feriti quattro ragazzi

La terribile notizia si è subito diffusa e la comunità di Gragnano si è stretta alla famiglia. Tanti i messaggi di cordoglio che sono apparsi sui social network, tra questi quello della Raffaele Sergio Accademy, dove Gianluca ha militato. Sulla pagina Facebook della società si legge: “Sei sempre stato un ragazzo solare, con la determinazione di chi la vita la prende a morsi, di chi se la prende tutta come è giusto che sia alla tua età. Ma invece non è stato possibile e te ne sei andato prima del tempo. C’è poco da fare, c’é poco da dire, è solo così. Corri in cielo ora. Ciao Gianluca. Ciao campione”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Improvviso malore mentre lavora: idraulico trovato morto

L’ultimo saluto, riportano i colleghi di Napoli Today, questa mattina, domenica 15 maggio, nella chiesa della cittadina in Piazza San Leone.