Caro bollette da capogiro? Fai attenzione a questi 2 elettrodomestici, ti spieghiamo come fare per risparmiare

Se le bollette di primavera sono ben oltre le cifre a cui eri abituato, ti diamo qualche consiglio per risparmiare e non dilapidare la carta di credito.

Il periodo non è dei migliori per l’economia mondiale sempre più tartassata dagli strascichi internazionali che la guerra in Ucraina ha portato con sé e che vede già dalle prime bollette di primavera esiti devastanti in termini di aumenti di prezzi complessivi per luce e gas.

Caro bollette 2 elettrodomestici meno economici
Caro bollette (Pixabay)

Risulta sostanzialmente impossibile chiudere i rubinetti dell’energia russa, quindi non ci resta che tirare la cinghia (si spera ancora per poco) e nel frattempo adottare qualche accorgimento utile per risparmiare soldini preziosi a fine mese.

Come fare però? Vi diamo qualche accorgimento da adottare nel quotidiano. Ricordate che ad oggi aderire alle migliori offerte energia sul mercato con tariffe agevolate non basta più, serve usare la testa!

Due elettrodomestici da spegnere subito (o da usare con moderazione)

Caro bollette 2 elettrodomestici meno economici
Asciugatrice (Pixabay)

Forse lo sapete già ma gli elettrodomestici che consumano di più in casa sono l’asciugatrice e il condizionatore (sia nelle modalità aria calda che fredda).

La bella stagione è ormai avviata a pieno regime e in molte zone d’Italia in questi giorni si sono superati i 30 gradi con forte umidità soprattutto al Centro-Nord. Scatta quindi il pensiero di aggiustare i condizionatori in vista dell’estate alle porte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Bolletta di luce e gas troppo alta? 6 trucchi per risparmiare in maniera semplice ed intelligente

Attenzione però ad usare questo strumento, consuma davvero tanto, con picchi molto alti in particolare nelle ore centrali della giornata. Il consiglio furbo è quindi quello di accenderlo solo quando si è a casa e non quando non c’è nessuno, meglio mattina o sera e sempre con le finestre della casa ben chiuse. Nelle ore più calde invece sempre tende accostate per impedire al sole di arrivare a picco negli ambienti domestici e tapparelle semi abbassate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Statali, l’ok per il nuovo contratto. Arrivano aumenti ed arretrati. Le dichiarazioni del ministro Brunetta

Per quanto riguarda invece l’asciugatrice meglio metterla da parte ora che il sole è alto in cielo e più caldo che mai. Basterà stendere sul balcone ed in poco tempo il bucato sarà pronto. Se avete poco tempo potete anche fare la lavatrice (modalità rapida o eco per risparmiare) appena rientrati da lavoro, prima di cena le vostre camice e jeans saranno già belli asciutti pronti per lo stiro.