Ex calciatore muore mentre tenta un tuffo di oltre 30 metri da una scogliera

L’ex calciatore Mourad Lamrabatte ha tentato un tuffo in mare da una scogliera alta 30 metri. Ha perso la vita davanti agli occhi di moglie e figli

Un’acrobazia troppo audace è costata la vita all’ex calciatore del Vitesse, Mourad Lamrabatte. L’uomo in vacanza al mare con la famiglia, ha tentato un pericoloso tuffo in acqua da una scogliera alta circa 30 metri. Nella caduta ha sbattuto violentemente contro le rocce, perdendo la vita. Moglie e figli sotto shock.

ex calciatore morto tuffo scogliera
(Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>> Incendio all’interno di un’abitazione: gravi marito e moglie, feriti anche i due figli

La terribile tragedia è avvenuta sull’Isola di Maiorca, in Spagna, dove il calciatore stava trascorrendo alcuni giorni di vacanza con la moglie e i suoi due figli. Giovedì 12 maggio doveva essere un tranquillo giorno di mare e relax per la famiglia. Una gita in barca che invece è finita nel modo peggiore. L’ex calciatore si è arrampicato su una scogliera alta 30 metri, tuffandosi dalla cima. L’uomo non è però finito in acqua come previsto; si è invece violentemente schiantato contro le rocce.

Muore schiantandosi contro le rocce in seguito ad un tuffo di oltre 30 metri

ex calciatore morto tuffo scogliera
(Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>>Sottufficiale dell’Aeronautica Militare precipita nel vuoto e muore: indagini in corso

La moglie e i due figli di Mourad Lamrabatte erano rimasti sulla barca intenti a guardare e riprendere col telefonino l’audace acrobazia. Un tuffo in mare finito in tragedia. L’uomo si è schiantato contro le rocce davanti agli occhi dei propri cari, ancora sotto shock.

Non è ben chiaro cosa sia accaduto durante il tuffo, probabilmente Lamrabatte non ha calcolato bene la distanza dalle rocce prima di lanciarsi. Secondo l’autopsia effettuata sul cadavere, l’uomo non è morto a causa delle ferite riportate in seguito al violentissimo schianto, ma per annegamento: dopo aver sbattuto sulle rocce infatti, è finito in acqua in uno stato di semi incoscienza. Inutili i soccorsi prontamente intervenuti sul luogo; il corpo del calciatore è stato recuperato già senza vita.

Mourad aveva giocato in passato nel club olandese, Vitesse, che oggi ha voluto esprimere il proprio cordoglio e la propria solidarietà alla famiglia Lamrabatte.