Flavio Insinna affranto, a L’Eredità la tremenda confessione: “io continuo a crederci, ma…”

Flavio Insinna ha aperto la puntata odierna de L’Eredità in maniera inconsueta: il conduttore ha parlato in tono affranto al suo pubblico

La puntata de “L’Eredità” di quest’oggi, martedì 17 maggio, si è aperta come di consueto con lo stacchetto dei due professori. Samira Lui e Andrea Cerelli, che appaiono sempre più affiatati, hanno ballato insieme sotto gli sguardi rapiti dei presenti.

Flavio Insinna Eredità
Flavio Insinna (RaiPlay)

Il conduttore, nel complimentarsi con i suoi valletti, non ha potuto trattenere una battuta delle sue. “Mi ha chiamato Milly Carlucci per dirmi che vuole provinarvi” ha scherzato il padrone di casa, facendo scoppiare a ridere Cerelli e la Lui.

In maniera totalmente inaspettata, tuttavia, il tono del presentatore è cambiato nel giro di pochi minuti. Insinna, prima di dare il via alla gara, ha affrontato un tema molto importante che è parso metterlo davvero a dura prova. La sua confessione in diretta ha inevitabilmente turbato i telespettatori de “L’Eredità”.

Flavio Insinna affranto, a L’Eredità la tremenda confessione: “io continuo a crederci, ma…”

Flavio Insinna Eredità
Flavio Insinna (Instagram)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Maria De Filippi discute con Gianni Sperti: l’addio più sconvolgente di tutti è arrivato

A “L’Eredità”, prima di cominciare la sfida odierna, Flavio Insinna ha voluto affrontare una tematica che pareva stargli davvero a cuore. Il conduttore, che fra le mani stringeva un bigliettino con disegnate delle colombe, ha immediatamente spiegato ai telespettatori il perché di quella scelta.

Questo è un bigliettino che mi hanno mandato Laura e Giovanni” ha raccontato il padrone di casa, in riferimento a due fan affezionatissimi al quiz game di Rai 1. Il biglietto, tra le altre cose, conteneva anche delle poesie di Salvatore Quasimodo, che il conduttore ha affermato di custodire gelosamente nel suo camerino.

Non poteva mancare, da parte del presentatore, un accenno allo scenario geopolitico che stiamo attraversando ormai da tre mesi. “Le colombe simboleggiano la pace” – ha osservato il conduttore con voce strozzata – “Io continuo a crederci, ma dobbiamo farlo tutti“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Pomeriggio 5, la gaffe clamorosa di Barbara D’Urso, poi la spiegazione: “io non fingo, sono davvero così”

Parole a dir poco devastanti, quelle di Flavio, seguite da un lungo applauso da parte dei presenti in studio. La posizione di Insinna rispetto alla guerra è sempre apparsa netta fin dal suo scoppio, ed è una posizione di ferma condanna.