Estate rovente, il caldo sarà come quello del 2003

Il caldo improvviso e l’ondata di caldo in arrivo suggeriscono ai metereologici che potrebbe essere la stagione più calda dal lontano 2003.

Sono già diversi giorni che il caldo è tornato a battere sulla penisola italiana. Un caldo improvviso che ha innalzato il termometro e suggerito, alla maggior parte delle persone, il momento giusto per fare il cambio stagione. L’ondata di caldo però, non sembra nascondere temporali e precipitazioni improvvise.

estate rovente meteo 2003
(Pixabay)

I metereologici parlano di condizioni “di disagio”, come riporta Leggo, che coinvolgerebbero la zona della Pianura Padana e la zona intorno al Po. Il caldo delle ultime estati, però, non sarebbe altrettanto rovente come quello previsto per questo 2022. Infatti a riguardo, gli esperti citano l’estate del 2003, che aveva toccato temperature elevatissime.

“Attenzione a bambini e anziani”, le parole del metereologo Lorenzo Tedici de il Meteo.it

meteo caldo rovente 2003
(Pixabay)

Lorenzo Tedici, metereologo de ilMeteo.it, come riporta Leggo, ha commentato così l’arrivo del caldo durante questo weekend di maggio con picchi di temperature sopra la norma: “La nostra prima tendenza – precisa – indica che le temperature massime di sabato 21 a Torino, Milano, Bologna, Ferrara, Palermo e Cagliari potrebbero nettamente superare quelle del maggio 2003, rendendo questo periodo anticiclonico da primato”. In termini di siccità e cambiamento climatico, l’argomento diventa importante anche per la qualità della vita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Boing cinese precipitato, le scatole nere rivelano cosa è successo

In particolare, Tedici valuta che si verificheranno “condizioni di disagio” per anziani e bambini piccoli: “Ci saranno condizioni bio-meteorologiche non adatte per anziani e bambini piccoli nelle ore centrali della giornata, durante la notte per fortuna le temperature si manterranno invece ancora relativamente fresche”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Sottufficiale dell’Aeronautica Militare precipita nel vuoto e muore: indagini in corso

Weekend bollente, quindi, per l’Italia che si appresta alla stagione estiva. A rincuorare sono sempre le parole del metereologo che prevede nei posti di montagna temporali a spezzare la calura e l’afa sovrastante. Per il resto della penisola è invece previsto caldo come in estate, tempo soleggiato e poca ventilazione. Un buon motivo per non uscire nelle ore calde della giornata, bere tanta acqua ed evitare esposizioni troppo lunghe sotto il sole.