Scontro frontale tra auto e scooter lungo la provinciale: morto un uomo

Un uomo di 54 anni è rimasto vittima di uno scontro frontale verificatosi ieri sera tra il suo scooter ed un’auto sulla provinciale 253 a Medicina (Bologna).

Si aggrava ancora il già pesantissimo bilancio delle vittime sulle strade del nostro Paese. Ieri sera l’ennesima: un uomo di 54 anni ha perso la vita mentre percorreva in scooter la strada provinciale 253 a Medicina (Bologna).

Medicina incidente frontale morto 54enne
(Stéphane – Adobe Stock)

Il ciclomotore avrebbe impattato contro un’auto e la vittima sarebbe stata sbalzata sull’asfalto morendo sul colpo. Inutili, infatti, tutti i tentativi di soccorso. Sul posto, oltre allo staff medico, anche i carabinieri per i rilievi di legge.

Medicina, scontro frontale tra auto e scooter lungo la Sp253: vittima un uomo di 54 anni

Medicina incidente frontale morto Maurizio Labanti
(wellphoto – Adobe Stock)

Maurizio Labanti, 54enne di Medicina, comune in provincia di Bologna, è la vittima dell’incidente verificatosi nella serata di ieri, martedì 17 maggio, sulla strada provinciale 253 San Vitale.

Labanti, stando alle primissime informazioni, come riportano alcune testate locali e la redazione de Il Resto del Carlino, viaggiava alla guida del suo scooter di grossa cilindrata, quando, per ragioni ancora da chiarire, si è scontrato frontalmente con un’auto, una Nissan condotta da un 51enne che viaggiava in direzione opposta. Dopo l’urto, l’uomo è finito sull’asfalto sbalzato dalla sella.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Si accascia durante concorso per moto d’epoca: uomo stroncato da un malore

Immediato l’arrivo dei soccorsi. L’equipe medica ha provato invano a rianimare Labanti, ma poi si è dovuta arrendere all’evidenza appurandone il decesso che sarebbe sopraggiunto sul colpo dopo il sinistro. Sotto shock, l’automobilista che non avrebbe riportato gravi conseguenze ed è stato accompagnato in ospedale per le cure del caso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Giovane padre trovato morto sul divano di casa: a fare la tragica scoperta la moglie

Il compito dei rilievi e di ricostruire lo scontro è stato affidato ai carabinieri della Tenenza di Medicina. Secondo i primi riscontri, scrive il collega Zoe Pederzini su Il Resto del Carlino, pare che uno dei due mezzi potrebbe aver invaso la corsia opposta forse per un malore o una distrazione del conducente. Poi il terribile impatto frontale costato la vita al 54enne.