“Vite al limite”. La dipendenza da cibo stava distruggendo la vita di Lucas, arrivato a 280 kg. Oggi è un’altra persona

Vite al limite Lucas Higdin
Vite al limite, Lucas Higdin (Instagram)

Il protagonista del nono episodio della decima stagione di “Vite al limite” è Lucas Higdin, 33 anni, originario di Conroe, nello stato del Texas. Aveva toccato il preoccupante traguardo di 280 kg.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>> YesLove, se non puoi dirlo agli altri, dillo a noi! L’amore si è spento, non lo lascia perché teme lui possa fare gesti inconsulti

Come la maggior parte dei pazienti intervenuti nel programma, anch’egli è cresciuto in una famiglia instabile. Da piccolo si sentiva spesso trascurato. Ha numerosi fratelli e sorelle, era messo in secondo piano e ben presto si rese conto che c’era un’unica cosa che colmava quel suo senso di vuoto e smarrimento: il cibo.

Il continuo sgranocchiare lo portò ad aumentare vertiginosamente di peso. Già all’età di 10 anni pesava 72 kg. La situazione sembrò migliorare al liceo: praticava football americano, sport perfetto per la sua stazza. Subito dopo il diploma, però, tra i problemi depressivi e la sua dipendenza da videogiochi, ha perso completamente il controllo.

Spinto dalla sua famiglia e dalla propria forza di volontà ha deciso di affidarsi alle cure del Dr. Nowzaradan e attenersi alla dieta e al regime di esercizi imposti. Ha subito un’operazione di bypass gastrico dalla quale si è ripreso abbastanza velocemente. É tornato in palestra con un personal trainer e ha dimostrato di essere pronto per iniziare un nuovo capitolo della sua vita.

Leggi anche >>> “Vite al Limite”. Robert è stato uno dei pazienti più pesanti mai apparsi nello show. Che cosa gli è capitato

Lucas ha trovato un nuovo lavoro come riparatore di computer in un’azienda locale e spera di proseguire gli studi. Nonostante viva ancora con i suoi, sta costruendo la propria indipendenza.

Sappiamo che ha già perso 70 kg e il suo percorso sembra procedere per il meglio.