Coop, più di 4000 nuovi prodotti in arrivo sugli scaffali: “Clienti pieni di gioia, fila alle casse…”

La Coop sta per dare inizio ad una vera e propria rivoluzione alimentare, ecco cosa succederà prossimamente

E’ tempo di cambiamenti per uno dei marchi alimentari più conosciuti e amati dagli italiani. Stiamo parlando della Coop che presto attuerà una rivoluzione senza precedenti.

prodotti coop merce arrivo
Prodotti (Instagram)

E’ previsto l’inserimento di più di 4000 prodotti a marchio nell’arco di due anni, ma i clienti non potranno più trovare i beni di altre aziende alimentari, dal momento che lo spazio disponibile è limitato. Scopriamo insieme tutti i dettagli al riguardo a quale sarà la nuova merce in arrivo.

Coop, le novità sui prodotti: cosa troveremo nei punti vendita

prodotti coop novità
Prodotti Coop (Instagram)

Con un cambiamento del genere, i responsabili del marchio prevedono un raddoppiamento del fatturato in 4 anni nei 1.100 supermercati dislocati in 18 regioni d’Italia fino a raggiungere i 6 mld di euro. Per un lavoro così l’azienda sta investendo 10 milioni.

Sui social, gli esperti iniziano a condividere con il pubblico i primi prodotti in arrivo che saranno quelli relativi alla prima colazione, seguiti poi da bevande, pasta, condimenti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Gratta e Vinci si rinnova, tanti nuovi giochi in arrivo: i nuovi biglietti con vincite stellari

Sarà un cambiamento radicale, visto che sono previsti vari tipi dello stesso prodotto. Per esempio, per il caffè ci saranno 57 varianti, per lo yogurt oltre 100. Già lo scorso anno c’è stato un cambio di rotta, quando a novembre è arrivata sugli scaffali la nuova linea di pomodori e derivati, passando da  22 a oltre 40 referenze.

Uno degli obiettivi di tale rivoluzione riguarda il potere di acquisto, infatti, secondo gli esperti si manifesterà un risparmio di almeno il 25% per i consumatori, rispetto alla marca industriale, così da garantire qualità e nuove prestazioni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Primark, dopo la crisi cresce l’attesa: alla prova il negozio nel centro commerciale più bello

Non si tratta di un privilegiare di un prodotto rispetto ad un altro, ma di dare la possibilità al cliente di scegliere quale preferire. Prevale la qualità e non la quantità e si torna a riassaporare quei prodotti genuini che negli ultimi anni sono stati lasciati nel dimenticatoio, dando spazio al bene industriale.