Giovane trovato morto nella sua auto parcheggiata: il corpo notato da alcuni passanti

Un uomo di 37 anni è stato trovato senza vita a Pedavena, in provincia di Belluno, all’interno della sua auto parcheggiata. Accertamenti in corso.

Lo hanno trovato alcuni passanti riverso sul sedile della sua auto parcheggiata. Quando i soccorsi sono arrivati sul posto non ha potuto fare più nulla se non constatarne la morte. Questo quanto accaduto ieri pomeriggio a Pedavena (Belluno).

Padavena 37enne trovato morto auto
(Dmitry Vereshchagin – Adobe Stock)

A perdere la vita un uomo di 37 anni senza fissa dimora. Secondo i primi riscontri pare che il decesso risalga a circa 24 ore prima del tragico ritrovamento e possa essere stato causato da un improvviso malore. A confermarlo saranno i successivi esami.

Pedavena, 37enne trovato morto all’interno dell’auto parcheggiata: forse stroncato da malore

Padavena 37enne trovato morto auto
(marcodotto – Adobe Stock)

Nel pomeriggio di ieri, domenica 22 maggio, un uomo è stato trovato morto a Pedavena, comune in provincia di Belluno. Si tratta di Luca Rudatis, 37enne senza fissa dimora.

Il corpo senza vita dell’uomo, come riferisce la redazione de Il Gazzettino, giaceva all’interno della sua auto, parcheggiata in via Risorgimento. Ad accorgersi che qualcosa non andava alcuni passanti, i quali, notando il 37enne riverso sul sedile lato guida, hanno immediatamente dato l’allarme.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Drammatico incidente in moto sulla statale: perde la vita ragazza di 29 anni

Sul posto si è precipitata un’ambulanza del 118 con a bordo l’equipe medica. A nulla sono serviti i tentativi di rianimazione dei soccorsi che alla fine si sono arresi dichiarandone il decesso. Intervenuti anche i carabinieri a cui è ora affidato il compito di indagare sul caso. Dai primi riscontri del medico legale, riportano i colleghi de Il Gazzettino, sembra che la morte sarebbe sopraggiunta circa un giorno prima della tragica scoperta e possa essere stata causata da un malore. Non sono stati rinvenuti segni di violenza sul cadavere o tracce che possano far ipotizzare ad un gesto estremo da parte di Rudatis.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ragazza morta, investita da un automobilista ubriaco: cosa è successo

A far luce sull’accaduto saranno i successivi accertamenti delle forze dell’ordine e l’esame autoptico sulla salma che l’autorità giudiziaria potrebbe decidere di disporre nelle prossime ore.