Pilota si sente male in volo, atterra e muore. Stava girando un film

Un tragico incidente d’aereo a bordo di un velivolo d’epoca. Il pilota ha avuto un malore in volo ma è riuscito ad atterrare. Poi la tragedia.

E’ accaduto tutto nell’aeroporto Romeo Sartori di Asiago, in provincia di Vicenza. Un malore in volo che lo ha costretto ad atterrare d’urgenza. In questo modo, ha salvato la vita al passeggero che era a bordo ma per il pilota non c’è stato nulla da fare. La vittima, Renato Fornaciari, di anni 73, era originario della provincia di Parma.

pilota asiago morto infarto
(Pixabay)

Fornaciari stava pilotando un biplano storico degli anni Trenta, modello Tiger Moth, come riporta Leggo. Durante il volo, il pilota ha subìto un malore improvviso. Un infarto stava per per far precipitare il velivolo e insieme a lui il passeggero a bordo. Grazie all’esperienza di guida, l’uomo è riuscito a far atterrare l’aereo in sicurezza. Una volta a terra, Fornaciari è morto dopo pochi minuti.

Il cameraman sotto choc: “Stavamo girando un film”

pilota aereo malore morto
(Pixabay)

Durante la discesa si sarebbe sentito male riuscendo comunque ad atterrare sull’erba. Ma era già accasciato sui comandi dell’aereo. I soccorsi sul posto hanno provato a più riprese a far riprendere l’uomo ma dopo poco è stato dichiarato il decesso. Il passeggero, un cameraman che stava girando un film insieme a Fornaciari, rimasto illeso è ora sotto choc.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Due aerei si schiantano in volo, uno precipita in un terreno: due morti e tre feriti

I due erano in volo per girare un film “L’isola che non c’è. La vera storia di Peter Pan”, prodotto dalla Jolefilm di Marco Paolini come riporta Leggo, e avevano affittato il velivolo d’epoca per riprese dall’alto e per essere filmato in volo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Frontale tra auto e Suv: morto un ragazzo, ferite cinque persone

Il film, che riguarderebbe una storia vera ambientata durante durante la prima guerra mondiale, era incentrato sulla figura di un soldato morto sul Monte Grappa. Nel programma di riprese, l’aereo sarebbe dovuto andare nel Comune di Enego, nella zona della Marcesina ma l’operazione era stata rinviata per via della presenza di alcune nuvole basse che impedivano l’operato dei cameraman.