Cadavere di una donna in un canale: indagano i carabinieri

Ieri mattina, il cadavere di una donna di 68 anni è stato trovato nelle acque di un canale, in una zona di campagna di Vigevano (Pavia). Si indaga sul caso.

I carabinieri stanno indagando sulla morte di una donna di 68 anni, il cui cadavere è stato recuperato da un canale a Vigevano, in provincia di Pavia, ieri mattina. Il corpo è stato visto da un uomo che correva sulla strada adiacente al corso d’acqua.

Vigevano cadavere donna trovato canale
(Flavia Mazza – Ansa)

Le operazioni di recupero sono state effettuate dai vigili del fuoco, giunti sul posto insieme ai militari dell’Arma. Ora rimane da chiarire come sia finita nel canale la 68enne, la cui auto è stata individuata in zona, a poca distanza dal tragico ritrovamento.

Vigevano, donna di 68 anni trovata morta nelle acque di un canale: indagano i carabinieri

Vigevano cadavere donna trovato canale
(Stefan Wolny – Adobe Stock)

Si chiamava Clara Brescia, la 68enne originaria di Potenza, trovata morta ieri mattina, domenica 22 maggio, nelle acque del canale Langosco in una zona di campagna a Vigevano, comune in provincia di Pavia. A riportare la notizia la redazione de La Provincia Pavese.

Intorno alle 11, un runner correndo lungo la strada che costeggia il corso d’acqua ha visto galleggiare il corpo e senza esitare ha chiamato i carabinieri. Sul posto si sono precipitati i militari dell’Arma, i sanitari del 118 ed una squadra dei vigili del fuoco. Quest’ultimi hanno provveduto a recuperare il corpo della donna, di cui è stato constatato il decesso. Poco dopo i militari dell’Arma hanno rinvenuto, poco distante, l’auto della 68enne, una Toyota Yaris.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Giovane trovato morto nella sua auto parcheggiata: il corpo notato da alcuni passanti

Avviate, dunque, le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Pavia, per determinare cosa possa essere accaduto a Clara Brescia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Precipita dal balcone al settimo piano: bambina di 4 anni muore sul colpo

Le ipotesi più accreditate al momento sono quelle di un gesto volontario o di un tragico incidente. Escluso ad ora il possibile coinvolgimento di terzi: il corpo, scrive La Provincia Pavese, non avrebbe presentato segni di violenza. Sentiti i familiari della 68enne per acquisire maggiori dettagli.