Giovane infermiere trovato morto in casa da un familiare: disposta l’autopsia

Ieri mattina, un infermiere di 35 anni è stato rinvenuto senza vita all’interno della sua casa a Casine di Ostra (Ancona). Indaga la Polizia.

Tragedia a Casine, frazione di Ostra (Ancona). Ieri mattina un uomo di 35 anni è stato trovato privo di vita all’interno della sua casa. A fare la terribile scoperta sarebbe stato un familiare che, preoccupato per le mancate risposte al telefono del 35enne, si è recato presso l’abitazione.

Casine di Ostra infermiere trovato morto casa
(Claudio Peri – Ansa)

Immediata la chiamata ai soccorsi che, però, una volta giunti sul posto, non hanno potuto far altro che appurare il decesso. Ora bisognerà stabilire le cause della morte, su cui stanno indagando gli agenti della Polizia di Senigallia.

Casine di Ostra, giovane infermiere trovato morto in casa: disposto sulla salma l’esame autoptico

Casine di Ostra infermiere trovato morto casa
(ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

Un giovane infermiere è stato trovato morto in casa. È accaduto nella mattinata di ieri, lunedì 23 maggio, a Casine, piccola frazione del comune di Ostra, in provincia di Ancona. Si tratta di Alessandro Limoncelli, 35enne originario di Fossombrone che prestava servizio all’ospedale di Pergola.

L’allarme è scattato quando, riportano i colleghi di Ancona Today, un familiare, dopo aver cercato invano di contattare telefonicamente Alessandro, si è recato presso la sua abitazione. Qui lo ha trovato senza vita riverso in camera da letto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Suicida una coppia di anziani: “Vogliamo vivere in pace”, così scatta l’ipotesi setta

In pochi minuti è arrivata un’ambulanza del 118 con a bordo l’equipe medica. A nulla sono serviti i tentativi di rianimazione: alla fine i sanitari si sono arresi dichiarandone la morte. Non si conoscono ancora le cause che hanno provocato il decesso, circostanza su cui sono in corso le indagini della Polizia del commissariato di Senigallia, i cui agenti si sono recati sul posto. In tal senso, l’autorità giudiziaria ha disposto l’autopsia sulla salma del giovane infermiere che verrà eseguita nelle prossime ore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morte shock nel lodigiano: bambino di 7 anni stroncato da un infarto

Un destino tragico quello del 35enne che da adolescente aveva perso la madre, uccisa a coltellate, nel gennaio del 2000, dal padre mentre Alessandro ed il fratello erano a scuola.