Caso Denise Pipitone, l’ennesimo appello disperato della mamma Piera Maggio

Piera Maggio, mamma di Denise Pipitone, non si è mai rassegnata alla scomparsa della sua bambina e da anni continua a portare avanti la sua battaglia. Oggi torna a lanciare, tramite social, un ulteriore disperato appello

La piccola Denise Pipitone scomparve nel nulla il 1 settembre 2004, durante un mattinata qualunque mentre giocava davanti casa della nonna a Mazara del Vallo, piccolo comune siciliano in provincia di Trapani. Denise aveva all’epoca soli 4 anni e da quel giorno di lei si persero completamente le tracce. I genitori di Denise da sempre hanno investito tutto il loro tempo e le loro energie per ritrovare la loro bambina, ma ogni tentativo si è rivelato vano. In particolare negli anni abbiamo avuto modo di conoscere bene la mamma di Denise, Piera Maggio, che non si è mai data pace e non si è mai rassegnata alla scomparsa della sua piccola, continuando a portare avanti la sua personale battaglia e a lottare per la ricerca della verità.

denise pipitone appello piera maggio
Denise Pipitone (cerchiamodenise.it)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>> “Un progetto sbagliato” per il quale sono morte moglie e figlia. Le indagini riaperte sul caso Maja

Da quell’ormai lontano 2004 sono passati quasi vent’anni, nel corso dei quali vi sono stati tanti accadimenti diversi. Tante le volte in cui sembrava essere arrivati ad un punto di svolta, tantissime le piste seguite. In passato anche la zia di Denise, Rosalba Pulizzi (sorella del padre della bambina), era stata indagata, ma anche in quel caso non si arrivò ad alcuna conclusione. In tutti questi anni diverse volte ‘la presunta Denise‘ è stata avvistata in varie parti del mondo, ma di volta in volta questi avvistamenti si sono sempre dimostrati fallaci.

Denise Pipitone, parla la mamma Piera Maggio: “Non mi rassegno

denise pipitone appello piera maggio
(Instagram)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>> Scomparsa Maddie McCann, il procuratore fa il nome del presunto colpevole in Tv

Piera Maggio, mamma della piccola Denise, negli anni è diventata un volto noto: sono state tantissime le sue partecipazioni a diversi programmi televisivi per parlare della sua bambina e per lanciare appelli rivolgendosi a chiunque possa in qualche modo essere informato sull’accaduto. La donna è ormai diventata simbolo e portavoce della lotta contro i rapimenti dei bambini.
A marzo 2022 è stata distribuita da Discovery+ la docuserie ‘Denise‘ (andata poi in onda anche sul canale Nove); un documentario in 4 puntate in cui viene riassunta brevemente la storia della scomparsa della bambina di Mazara del Vallo. Ad annunciare l’uscita della serie tv era stata proprio mamma Piera che aveva sottolineato l’importanza che aveva per lei questa docuserie, manifestando la speranza che Denise potesse in qualche modo venirne a conoscenza.
Nel 2007 Piera Maggio ha anche fondato l’Associazione OnlusCerchiamo Denise‘, che nasce (come si legge sulla relativa pagina Facebook) “con lo scopo di correggere i difetti del sistema paese italiano nei casi di abusi, violenze e sequestri sui minori“.

 

Oggi Piera Maggio torna a lanciare un nuovo disperato appello. Lo fa tramite sociale e si rivolge a tutti coloro che, tramite il web e non solo, si rivolgono a lei e alla sua famiglia consigliandole di rassegnarsi alla perdita della figlia. “Com’è facile parlare quando il problema non tocca personalmente. Se toccassero i loro figli, che farebbero, ci metterebbero una pietra sopra? FINO A PROVA CONTRARIA DENISE VA CERCATA. Non ci sarà mai pace senza giustizia! Vogliamo la verità quella reale!! I Bambini NON spariscono nel nulla! I colpevoli del rapimento di Denise non devono stare liberi. In che mondo viviamo, in quello in cui chiunque può infierire sui bambini per farci del male? Sicuri poi di farla franca?” – queste le disperate parole di Piera Maggio, una donna che non vuole e non può in alcun modo rassegnarsi alla scomparsa della sua bambina.