Precipita nel vuoto mentre lavora al porto: giovane operaio perde la vita

Un operaio di 33 anni è rimasto vittima di un incidente mentre lavorava in un terminale di Porto Marghera (Venezia). Inutili tutti i tentativi di salvargli la vita.

Ancora una vittima sul lavoro in Italia. Ieri mattina a Venezia, un giovane operaio di 33 anni è precipitato nel vuoto mentre lavorava a bordo di una nave nel porto. Un volo di diversi metri a seguito del quale il 33enne ha battuto violentemente la testa.

Venezia Porto Marghera morto operaio
(Ansa)

Inutile per l’operaio la corsa in ospedale, dove è arrivato in condizioni disperate. In serata i medici hanno dichiarato il decesso. Sul tragico incidente stanno indagando le autorità competenti che dovranno risalire alle cause della caduta.

Venezia, cade nel vuoto mentre lavora a Porto Marghera: operaio 33enne perde la vita

Venezia Porto Marghera morto Alessandro Zabeo
(EKH-Pictures – Adobe Stock)

Una caduta da un’altezza di circa tre metri mentre lavorava che non gli ha lasciato scampo. È deceduto così Alessandro Zabeo, operaio di 33 anni assunto da pochi mesi con un contratto interinale dalla Nuova Clp (Nuova Compagnia Lavoratori Portuali di Venezia) come addetto al rizzaggio.

L’incidente si è verificato nella mattinata di ieri, lunedì 23 maggio, al terminal Vecon di Porto Marghera (Venezia). Secondo le prime informazioni, come riporta la redazione di Venezia Today, Zabeo stava effettuando delle operazioni su un una nave tra i container, quando è precipitato nel vuoto piombando al suolo e battendo violentemente il capo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Si schianta con la moto in galleria: morto un carabiniere

Tempestivo l’intervento dei soccorsi che, dopo le prime cure sul posto, hanno trasportato il giovane presso l’ospedale dell’Angelo di Mestre. Qui i medici lo hanno operato d’urgenza e disposto il ricovero nel reparto di terapia intensiva, dove purtroppo Alessandro si è spento in serata per le lesioni riportate nella caduta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Incidente durante gara ciclistica. Morto direttore sportivo

Presso il terminal sono giunti anche i tecnici dello Spisal, gli agenti della Polizia e gli uomini della Capitaneria di Porto che ora stanno indagando per ricostruire la tragedia. Tra le ipotesi, riferisce Venezia Today, quella secondo la quale il 33enne possa essere caduto dopo essere stato colto da un improvviso malore.