Aria condizionata in auto: vietato tenerla accesa. Ecco cosa rischi

L’estate è arrivata e con lei anche il grande caldo, solo l’aria condizionata può salvarci a volte quando ci troviamo con un’auto rovente. Attenzione però, potrebbe costarvi caro.

Quando le temperature si alzano oltre i 30 gradi e si deve viaggiare in auto, risulta davvero impossibile non accendere l’aria condizionata per trovare refrigerio e un attimo di tregua dalla morsa dell’afa.

Multa salata aria condizionata accesa auto perchè
Ventole dell’aria (Pixabay)

Lo stesso accade quando la vettura di lamiera di trova ferma in parcheggio per ore e sembra un forno quando si apre la portiera per accennare il primo timido passo ad entrare. La prima cosa che si fa è accendere l’aria e sperare che si raffreddi l’auto il prima possibile.

Questo quindi lo si tende a fare anche quando si hanno delle piccole commissioni da svolgere in città. Ovvero si tiene l’auto accesa con le quattro frecce e si scende comodamente senza pensarci per pochi minuti, inconsapevoli che il gesto appena compiuto potrebbe costare caro al vostro portafoglio.

La legge parla chiaro a riguardo, si rischiano multe salatissime. Capiamo cosa recita il Codice della Strada e cosa non fare quindi per non essere penalmente multabili dai Vigili.

Multa salatissima se lasci acceso il motore con l’aria condizionata accesa. Capiamo il perché

Multa salata aria condizionata accesa auto perchè
Portafoglio vuoto (Pixabay)

Se anche voi siete quegli automobilisti frettolosi che tengono l’auto accesa con l’aria aperta mentre correte a fare le varie commissioni in giro per il quartiere, sappiate che rischiate grosso.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Caro bollette da capogiro? Fai attenzione a questi 2 elettrodomestici, ti spieghiamo come fare per risparmiare

Parlando in cifre, si rischia una multa che va dai 218 euro fino ai 435 euro. L’infrazione è relativa al motore acceso e alla sua funzione:

È fatto divieto di tenere il motore acceso, durante la sosta del veicolo, allo scopo di mantenere in funzione l’impianto di condizionamento d’aria nel veicolo”. Si legge del C.d.S. in vigore nell’articolo 157.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Gratta e Vinci, vittoria surreale mai vista. Il motivo è incredibile, fortuna o strategia?

Anzi, questa abitudine è vietata dal 2007 in particolar per contenere l’inquinamento all’interno delle città sempre più soffocante e che anche l’uso dei climatizzatori interni alle auto va ad incrementare. Attenzione, quindi, a questo gesto così apparentemente innocuo, per meglio dire un automatismo spesso sbadato a cui si dà poco peso ma che potrebbe costarvi non poco.