Tragedia familiare: poliziotto spara alla madre e si suicida

Un poliziotto di 44 anni avrebbe sparato alla madre e successivamente si sarebbe tolto la vita, con la stessa pistola, nella villetta dove abitava con i genitori a Nole (Torino).

Dramma familiare in una villetta di Nole (Torino), dove questa mattina un uomo, un poliziotto di 44 anni, ha ferito gravemente la madre 72enne a colpi di pistola, poi ha rivolto l’arma contro sé stesso togliendosi la vita.

Nole poliziotto spara madre suicida
(Massimo Percossi – Ansa)

I colpi d’arma da fuoco hanno allertato i vicini che hanno subito chiamato il numero unico per le emergenze. Sul posto sono arrivati i soccorsi che hanno constatato il decesso del 44enne e trasportato in ospedale l’anziana.

Nole, tragedia familiare in una villetta: poliziotto spara alla madre 72enne e si suicida

Nole poliziotto spara madre suicida
(karapiru – Adobe Stock)

Prima ha sparato alla madre, poi si è suicidato. Questo quanto avrebbe messo in atto un agente di polizia di 44 anni stamane, giovedì 26 maggio Nole, piccolo centro in provincia di Torino. La tragedia si è consumata nella villetta in cui l’uomo viveva insieme ai genitori: la madre, di 72 anni, ed il padre 87enne, da giorni ricoverato in ospedale in seguito ad una caduta. A riportare la notizia il quotidiano La Stampa.

Il poliziotto, in servizio presso la Questura del capoluogo piemontese e da qualche giorno in ferie, avrebbe impugnato l’arma e fatto fuoco contro la madre ferendola alla fronte, subito dopo si è sparato morendo sul colpo. I vicini di casa, sentendo il boato dei colpi, hanno immediatamente lanciato l’allarme.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Giovane madre uccisa a coltellate vicino casa: fermato un uomo

Sul posto, in via Grazioli, sono arrivate le ambulanze del 118, l’elisoccorso ed i carabinieri della Compagnia di Venaria Reale. Per l’agente di Polizia non c’è stato più nulla da fare, mentre la 72enne è stata trovata viva ed elitrasportata d’urgenza in ospedale, dove ora si trova ricoverata in condizioni critiche. La prognosi è riservata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Giovane poliziotto si suicida in Questura: sotto shock i colleghi

I carabinieri stanno provando a determinare cosa possa aver spinto il 44enne a compiere un simile gesto e ricostruire le fasi del tentato omicidio-suicidio. Importante sarà la testimonianza della madre, una volta ristabilitasi dalle gravi lesioni riportate.